Dopo le indagini della Digos

Pisa: 21 persone denunciate per gli incidenti avvenuti durante lo sciopero dei Cobas

di Redazione - - Cronaca

Polizia di Pisa

Polizia di Pisa

PISA  – Ventuno persone accusate a vario titolo di resistenza, violenza, lesioni e oltraggio a pubblico ufficiale, invasione di terreni o edifici, accensioni pericolose e manifestazione non preavvisata sono il bilancio delle indagini condotte dalla Digos pisana dopo i cortei svoltisi a Pisa in occasione dello sciopero generale del 14 novembre promosso dai Cobas. In particolare, si legge in una nota diffusa dalla questura, «undici manifestanti, tra cui sette minori, sono stati denunciati per gli incidenti verificatisi davanti alla Provincia in occasione del corteo studentesco non preavvisato organizzato dal movimento studentesco Casp e da quello antagonista Newroz e altri 10 per la violenta irruzione all’interno dell’aeroporto da parte di esponenti appartenenti a un centro sociale e di alcuni operai di ditte che gestiscono servizi aeroportuali in subappalto». Queste due iniziative, conclude la questura, «hanno evidenziato connotazioni e finalità violente che hanno portato al ferimento di tre poliziotti e all’occupazione di un manufatto di proprietà della Sat, la società di gestione dello scalo pisano».

Tag:, ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: