Sostenuti dal Movimento di lotta per la casa

Sesto Fiorentino: 50 profughi occupano l’ex mobilificio Aiazzone

di Redazione - - Cronaca

Senza incidenti lo sgombero di via Slataper

Un momento dello sgombero nella scorsa estate degli stessi profughi da via Slataper

SESTO FIORENTINO – Una cinquantina di profughi richiedenti asilo, tra cui somali, eritrei ed etiopi, stamani hanno occupato a Firenze l’ex mobilificio Aiazzone in via Avogadro, a Sesto Fiorentino, nella zona dell’Osmannoro. Lo riferisce il Movimento di Lotta per la casa di Firenze.  I richiedenti asilo, spiega il Movimento, hanno soggiornato alcuni mesi in strutture di accoglienza «ma poi – spiega il Movimento – sono finiti i soldi ed è finita l’accoglienza», quindi è stato deciso di occupare l’edificio stamani. I profughi, segnala sempre il Movimento per la casa, hanno bisogno anche di coperte e materassi. 

Si tratta in buona parte dei profughi che nella scorsa estate erano stati sgomberati da uno stabile in via Slataper, nella zona del Romito, ed erano stati accolti temporaneamente in strutture a Sorgane gestite dal Comune di Firenze. Ora sono di nuovo in strada e hanno occupato il capannone dove un tempo c’era un deposito del mobilificio Aiazzone.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.