Procede la magistratura di Roma

Mafia capitale: frode a deposito petrolifero della Marina Militare. Tre arrestati fra ufficiali e sottufficiali

di Redazione - - Cronaca

marinaROMA – Nuovi arresti, questa volta eseguiti dalla Guardia di Finanza di Roma, sono scattati stamane nell’ambito di una indagine che tocca personaggi di Mafia Capitale e che ha consentito di scoprire un’associazione criminale specializzata nelle frodi nelle pubbliche forniture, che aveva organizzato, solo cartolarmente pero’, la consegna di milioni di litri di prodotto petrolifero presso il deposito della Marina Militare di Augusta (Siracusa) in Sicilia. Al centro degli accertamenti, che hanno portato agli arresti, tra l’altro, di tre persone, tra ufficiali e sottufficiali della Marina Militare, c’e’ una frode all’erario pari a oltre 7 milioni di euro per 11 milioni di litri di gasolio destinati alla Marina e trasportati da una nave fantasma.

In una nota la Marina Militare precisa di essere «al fianco della magistratura per debellare il fenomeno della corruzione a salvaguardia del personale che quotidianamente lavora con spirito di servizio e senso dello Stato». «La trasparenza amministrativa e l’integerrimo comportamento del proprio personale – osserva la Marina – rimangono punti fermi nell’ambito del quale gli organi tecnici e di sorveglianza della forza armata continuano ad esercitare la massima attenzione in collaborazione con le forze dell’ordine e l’autorità giudiziaria, sia ordinaria che militare».

AGGIORNAMENTO ORE 19.00

«In merito alla vicenda definita ‘Ghost Ship’, la Marina Militare intende costituirsi parte civile contro questi pochi individui i quali, se confermate le accuse, con il loro operato danneggiano l’immagine e il prestigio di tutto il personale della Forza Armata che compie quotidianamente il proprio dovere, anche a rischio della vita, con onore ed abnegazione al servizio della Nazione». È quanto si legge in una nota della Marina Militare diffusa in serata.

 

 

Tag:, ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: