Un operaio di 50 anni bloccato dai carabinieri

Poggibonsi, vendeva panettone farcito di cocaina. Arrestato

di Redazione - - Cronaca

Strisce di cocaina

Strisce di cocaina

POGGIBONSI (Si) – Probabilmente credeva d’aver fatto una bella pensata: aveva «farcito» il panettone con 60 grammi di cocaina per nasconderla e poi rivenderla a giovani clienti. Ma gli è andata male. Così un operaio cinquantenne di Poggibonsi (Siena) dopo aver occultato lo stupefacente è stato scoperto dai carabinieri e arrestato nel tardo pomeriggio del 31 dicembre.

Gli uomini del Nucleo operativo radiomobile seguivano da alcune settimane il cinquantenne e lo hanno poi bloccato in una via del centro storico dopo l’incontro con un giovane. Durante la perquisizione in tasca non hanno trovato stupefacente, ma oltre 1.500 euro in banconote di vari tagli ed un involucro in cellophane vuoto, compatibile con quelli usati per confezionare dosi singole di cocaina.

È così scattata la perquisizione domiciliare. E a catturare l’attenzione dei militari è stato un secchio dell’immondizia con all’interno i resti di un panettone, ma nessuna confezione. Sul tavolo di casa dell’uomo un panettone, benché chiuso nel proprio sacchetto di plastica, sembrava essere stato manomesso.

I carabinieri hanno scoperto che era stato svuotato dal fondo e riempito con sei dosi di cocaina purissima cristallizzata, suddivisa in sei confezioni da 10 grammi ciascuna, per un valore complessivo di oltre 7 mila euro.

 

Tag:, ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: