Venerdì 9 gennaio

Opera di Firenze: suona e dirige Xǔ Zhōng

di Roberta Manetti - - Cultura

Xu Zhong

Xu Zhong

FIRENZE – Torna all’Opera di Firenze Xǔ Zhōn, uno dei direttori e pianisti cinesi tra i più conosciuti a livello internazionale, che dirigerà l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino.

In programma un brano sinfonico del suo conterraneo Chén Qígāng, «I cinque elementi». Il lavoro gli fu commissionato da Radio France nel 1999 per rappresentare il concetto tradizionale cinese del wŭ xíng, ovvero l’unione di Acqua, Aria, Metallo, Fuoco e Legno.

Nel prosieguo della serata Xǔ Zhōng interpreta come solista il «Concerto n. 2 in si bemolle maggiore op.19» per pianoforte e orchestra di Ludwig van Beethoven e torna infine sul podio per dirigere la «Sinfonia n. 9 in mi bemolle maggiore, op. 70» di Dmitrij Šostakovič, scritta nel 1945 come ultima parte di un trittico sinfonico inteso a celebrare le sofferenze, l’impegno e la vittoria del popolo sovietico durante la Seconda Guerra Mondiale.

Nato a Shangai, Xǔ Zhōng è 
fondatore della China Shanghai International Piano Competition ed è attualmente Direttore artistico e Direttore principale del Teatro Massimo Bellini di Catania, Direttore musicale e principale della Israel Haifa Symphony Orchestra e della Shanghai Oriental Symphony Orchestra.

Opera di Firenze (Viale Fratelli Rosselli, 7)

venerdì 9 gennaio ore 20.30

Orari della biglietteria e vendita biglietti online sul sito dell’Opera di Firenze

 

 

Tag:,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: