Skip to main content
Roberta Ragusa, si susseguono testimonianze

Pisa: Roberta Ragusa scomparve tre anni fa. Il 6 marzo il marito comparirà davanti al gup

Lo chef le ha chiesto ripetute volte se fosse Roberta Ragusa ottenendo sorrisi di risposta
Roberta Ragusa

PISA – 13 gennaio 2012: è la data della scomparsa di Roberta Ragusa da Gello di San Giuliano Terme, nel Pisano. Per la vicenda è indagato il marito, Antonio Logli, che il 6 marzo prossimo comparirà davanti al gup (giudice per le udienze preliminari) con le accuse di omicidio volontario e distruzione di cadavere. Parti offese nel processo saranno anche il figlio maggiore della coppia, Daniele, che nel novembre scorso è diventato maggiorenne, e la sorellina. Le speranze di ritrovare viva Roberta si sono affievolite nel corso dei mesi e delle lunghe ricerche: nessun indizio che faccia pensare che la donna si trovi in qualche luogo lontana da casa.

Per la Procura, ad uccidere Roberta e a farne sparire il corpo è stato il marito, che aveva una relazione con Sara Calzolaio, ex baby sitter dei figli e impiegata nella sua autoscuola.Secondo la ricostruzione degli inquirenti, la notte fra il 13 e il 14 gennaio 2012 Antonio viene sorpreso al telefono con l’amante dalla moglie; nasce un litigio, che prosegue fuori dall’abitazione, lungo via Gigli. Alla lite assistono due testimoni. Il marito invece sostiene di essere andato a dormire poco prima di mezzanotte e mezza e di essersi svegliato alle 6.45 senza trovare Roberta nel letto.Dal 6 marzo, forse, cominceremo a saperne di più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741