Da piazza San Lorenzo a piazza del Grano

Firenze, bancarelle all’uscita degli Uffizi. È polemica tra il direttore del museo e il comune

di Domenico Coviello - - Cronaca, Economia

Ambulanti San Lorenzo

La “serrata” degli ambulanti di San Lorenzo nel 2014, “sfrattati” dai lati della Basilica

FIRENZE – Scoppia la polemica sulle bancarelle dei venditori ambulanti fra il direttore degli Uffizi, Antonio Natali, e Palazzo Vecchio. L’amministrazione comunale ha infatti deciso di collocare alcune bancarelle di fronte all’uscita della Galleria, in piazza del Grano, sul retro, cioè, dell’ingresso degli Uffizi che dà sotto il Loggiato.

E a dire no alla comparsa degli ambulanti è stato appunto Antonio Natali: «Sono sinceramente stupefatto – ha dichiarato oggi 30 gennaio -: mi chiedo se l’uscita della Galleria degli Uffizi possa essere ritenuta un luogo idoneo a ospitare queste attività. E, benché sia difficile distinguere i ruoli, parlo da fiorentino più che da direttore della Galleria degli Uffizi».

Il gruppo di bancarelle è stato sistemato in piazza del Grano in seguito alla decisione di allontanare le postazioni degli ambulanti dai fianchi della basilica di piazza San Lorenzo. Piazza del Grano è uno dei punti del centro storico nei quali i banchi dell’ex mercato centrale sono stati redistribuiti.

«La collocazione di alcuni banchi lateralmente alla Galleria degli Uffizi, anzi per meglio dire in
prossimità del cantiere degli Uffizi aperto ormai da decenni, rientra nella fase attuale di risistemazione transitoria – ha replicato a Natali l’assessore comunale alle Attività produttive, Giovani Bettarini -, in vista della complessiva riorganizzazione che avverrà secondo un disegno unitario e una ‘visione’ di città».

«Dopo decenni di lotte abbiamo liberato piazza San Lorenzo dalle bancarelle facendo un altro passo concreto per rendere più vivibile Firenze e restituire ai cittadini un pezzo di bellezza della nostra città – ha concluso Bettarini -. Adesso abbiamo già raggiunto risultati importanti, gli altri arriveranno con la collocazione definitiva».

«Tre bancarelle davanti ai cantieri sul retro degli Uffizi non credo che sciupino niente – sostiene Marcello Torelli, ambulante di San Lorenzo -: l’importante era cominciare a togliere i banchi dall’angusto spazio fra la piazza del mercato centrale e via Panicale: dopo 12 mesi costrette lì, molte nostre attività stanno morendo e dietro ciascuna di esse ci sono almeno due famiglie che ci campano…». La soluzione di qualche banco tra Palazzo Vecchio e gli Uffizi è temporanea, ci tiene a sottolineare anche Torelli. Poi si vedrà. Ma gli ambulanti auspicano soluzioni definitive che garantiscano loro di non compromettere in alcun modo la propria attività economica.

 

Tag:, ,

Domenico Coviello

Giornalista
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: