Le interviste di Genoa-Fiorentina

Montella: «Per me è un punto guadagnato»

di Niccolò Di Pietro - - Sport

 

Genoa  Fiorentina  3

FIRENZE – «La squadra è stanca e poco ordinata e, visto il momento, questo è un punto guadagnato. Qualcuno dovrebbe rifiatare, soprattutto a centrocampo». Così Vincenzo Montella al termine della gara pareggiata dalla Fiorentina a Genova. Con un Babacar in versione Balotelli e il duo Gasperini-Preziosi che reclama per un fuorigioco viola sul gol del pareggio, c’è da capirlo. Ma sono le tante occasioni da rete prodotte dai padroni di casa ad avvalorare più di tutto la bontà del pareggio viola. La Fiorentina va sotto con un autogol del suo portiere. «Non avevo capito dal campo cosa era successo. Sturaro è stato fortunato, poteva fare gol prima», commenta Montella. «Non abbiamo giocato con ordine. Alla fine dovevamo essere un po’ più lucidi; ma abbiamo anche rischiato di vincere». Certo, mancava Pizarro; ma «Badelj lo ha sostituito bene, soprattutto nel primo tempo. Nel finale è un po’ calato, a causa anche dell’infortunio da cui è reduce». Bocciato Baba, con Gomez in panchina e Gilardino all’esordio, il goleador è Rodriguez. «Lui gioca meglio a tre per caratteristiche – sono le parole del suo allenatore -. Avere due giocatori vicini lo aiuta. Siamo abituati a vederlo su altri livelli in difesa, però nonostante questo riesce ad essere decisivo. Sta giocando con continuità da molto tempo». «Il Genoa per caratteristiche proprie ti costringe a giocare negli spazi ampi, lo sapevamo e queste non sono le nostre caratteristiche. A noi capita che in area di rigore avversaria siamo pessimisti mentre nella nostra siamo ottimisti. Dovrebbe essere l’opposto».

PRADÈ Mentre Montella chiede al mercato un vice-Joaquín, il suo direttore chiude a nuovi acquisti oltre l’egiziano Salah. «Oggi abbiamo sofferto nel primo tempo contro una squadra forte ed arrabbiata per quello che ha avuto, poi siamo usciti ed abbiamo avuto carattere su un campo difficilissimo: abbiamo rischiato di vincere». E in risposta alle accuse del presidente Preziosi: «Quanto all’arbitraggio non ho visto episodi particolari, noi abbiamo fatto il nostro. Diamanti ha fatto una buonissima prestazione, era la prima gara che faceva dopo tanto tempo; deve trovare la condizione». Sul mercato arrivano conferme sullo sbarco a Firenze di Mohamed Salah: «Siamo contenti dell’arrivo di Salah, ci darà altri tipi di soluzioni. Per il resto, giocatori come Joaquín non si trovano in due giorni».

GIOCHI PREZIOSI Tambureggianti nelle dichiarazioni l’allenatore ed il presidente del Grifone, Gasperini e Preziosi: «Veniamo da cinque gol irregolari in quattro partite. Meritavamo di vincere anche oggi. Il bel gioco conta, ma poi c’è una classifica. L’espulsione di Burdisso è eccessiva. Non possiamo pensare che ci sia la regola della compensazione, questa favoletta la lascio a voi. Sono tutti errori arbitrali che influiscono alla lunga sul morale della squadra». Deluso, a dir poco, l’allenatore rossoblu: «Ci girano le scatole. Anche oggi siamo stati sfortunati con l’arbitro. Abbiamo fatto una buona gara, siamo stati superiori alla Fiorentina e meritavamo la vittoria. Avremmo potuto raggiungerli in classifica, era importante in questo momento. Sul gol di Rodriguez c’è un fallo su De Maio ed un fuorigioco di Babacar. Veniamo da cinque gol irregolari subiti, pensate voi cosa succederebbe se questo capitasse ad una grande squadra».

 

Tag:, , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: