Dal 22 al 26 febbraio

Carrara: torna «Tirreno C.T. Ospitalità Italia», fiera dedicata all’ospitalità e alla ristorazione

di Cristina Degl'Innocenti - - Cronaca, Economia

I sommelier, una tra le categorie presenti a Tirrenio C.T. 2015

I sommelier, una tra le categorie presenti a Tirreno C.T. 2015

CARRARA – Dal 22 al 26 febbraio a Carrara Fiere torna quello che può dirsi un appuntamento fisso e da non perdere. Si tratta della 35° edizione di Tirreno C.T. una delle manifestazioni più importanti in Italia dedicata a tutto quanto gira intorno al mondo dell’ospitalità e della ristorazione.

E’ una fiera dedicata alle forniture per alberghi, ristoranti, bar e strutture ricettive promossa da Tirreno Trade. Gli organizzatori prevedono un afflusso, nei padiglioni della fiera, di oltre 50 mila operatori del settore qualificati e provenienti da tutta Italia. Nei cinque giorni della fiera avranno l’opportunità di incontrare gli oltre 300 espositori in rappresentanza di oltre 600 marchi commerciali nei circa 30 mila metri quadrati dello spazio fieristico. «Un appuntamento ormai sempre più di riferimento per gli operatori del Centro Italia, ma ormai non solo – come spiegano Sergio Dati e Paolo Caldana, gli organizzatori della fiera – e anche per questa edizione i dati di partecipazione sono entusiasmanti e confermano ancora una volta che questa fiera viene apprezzata e ha un valore economico importante». Innovazione e confronto saranno alla base dei molti appuntamenti in programma. Alla base del succesoo dell’evento rimane l’incontro qualificato tra domanda e offerta. Il giro di affari del settore dell’ospitalità e della ristorazione è da considerarsi tra i più importanti per l’economia del nostro Paese e che nonostante la crisi riesce ancora a tenere il passo. Tirreno C.T. si qualifica come unico appuntamento del settore dell’Italia centrale. A fare da animatori delle giornate di fiera le tante associazioni di categoria che si ritrovano per fare il punto della situazione. Barman, gelatieri, maitres, panificatori, pasticceri, pizzaioli, sommelier e cuochi, queste sono alcune delle categorie professionali attive in fiera con convegni, dimostrazioni e concorsi. Rappresentato in fiera anche il «Made in Italy» agroalimentare, con le principali associazioni del settore del «wine e food» per presentare le loro eccellenze territoriali. Per il 2015 sono già confermate le nuove edizioni dei Nazionali e Internazionali di Cucina promossi dalla Federazione italiana cuochi (Fic) e gli Internazionali di pasticceria promossi dalla Federazione italiana pasticceri (Fip) che richiameranno a Carrara centinaia tra cuochi e pasticceri da tutto il mondo per confrontarsi sulle ultime novità. È importante sottolineare come il settore della ristorazione e dei bar in Italia sia rappresentato da numeri importanti con circa 160 mila ristoranti e oltre 140 mila tra bar e pubblici esercizi per un milione di posti di lavoro in tutto e per un giro d’affari medio annuo di circa 28miliardi di euro. Per quanto riguarda il fatturato medio si preannuncia per il primo trimestre del 2014 un recupero rispetto allo stesso periodo dell’anno passato. Solo in Toscana sono presenti 11.600 ristoranti (il 7,3% del totale in Italia), 8.541 bar (il 6% del nazionale) e circa 16mila pubblici esercizi (il 7%).

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.