Skip to main content

Lucca, muore parà dell’Esercito durante un lancio

lancio parà
Un lancio dei paracadutisti

LUCCA – Un paracadutista dell’Esercito, il caporal maggiore Fabio Comini, 26 anni di Ascoli, è morto nella mattina di oggi 21 maggio all’aeroporto di Tassignano. Dopo il lancio non si sarebbe aperto il paracadute e il giovane militare si è schiantato a terra. Il sergente Comini era effettivo presso il 4° Reggimento alpini paracadutisti «Monte Cervino» di Montorio Veronese, che fa parte del Comando delle forze speciale dell’Esercito italiano.

A dare l’allarme sono stati alcuni commilitoni del giovane, caduto in un boschetto vicino all’aeroporto di Tassignano. Inutili i tentativi di rianimazione da parte dei sanitari del 118. I carabinieri stanno indagando per capire le cause dell’incidente. Attualmente l’aeroporto è chiuso e in stato di emergenza.

aeroporto, esercito, lucca, paracadutisti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741