Firenze, Veronica morì al Forte Belvedere: per l’ex sindaco Domenici condanna definitiva

Forte di Belvedere
I bastioni al Forte Belvedere luogo dell'incidente
I bastioni al Forte Belvedere luogo dell’incidente

FIRENZE – La Corte di Cassazione ha reso definitiva la condanna a un anno e mezzo di reclusione per l’ex sindaco Pd di Firenze, Leonardo Domenici, finito a processo per la morte di Veronica Locatelli, 37 anni, precipitata la notte fra il 14 e il 15 luglio 2008 da un bastione del Forte del Belvedere, a Firenze.

Confermate anche le condanne per l’ex dirigente comunale alla cultura, Giuseppe Gherpelli, e per la presidente della cooperativa che gestiva l’estate del Forte, Susanna Bianchi: anche per loro le condanne sono a un anno e mezzo. Nessuno andrà in carcere: la pena è sospesa.

Il reato ascritto ai condannati è omicidio colposo. Secondo l’accusa, gli imputati erano consapevoli della pericolosità del Forte Belvedere: il 3 settembre 2006, in circostanze analoghe a quelle di Veronica, aveva perso la vita lo studente romano Luca Raso, 20 anni.

condanna, domenici, forte belvedere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080