Skip to main content

Pistoia, sequestrate 150.000 bottiglie di vino e 430.000 etichette

GUARDIA DI FINANZA

PISTOIA – La guardia di finanza di Pistoia, su ordine della magistratura, ha sequestrato a un produttore di vino del Pistoiese, che è stato denunciato, oltre 150.000 bottiglie di vino e 430.000 etichette.

L’uomo è accusato di produzione e commercializzazione di prodotti contraffatti e frode in commercio. Le etichette, in particolare, riproducevano forma, colore e segni distintivi registrati e in uso esclusivo ad altre due case vinicole trevigiane, mentre l’attività non ha riguardato la qualità dei vini, risultati genuini.

Nello specifico i finanzieri del nucleo di polizia tributaria e della compagnia di Pistoia hanno concentrato la loro attenzione sulle bottiglie di vino prosecco e pinot nero, dalla forma rastremata e con la colorazione «gold» e «pink» ottenuta con un particolare processo denominato metallizzazione. Gli approfondimenti investigativi hanno permesso di scoprire che proprio il particolare design e la colorazione erano oggetto di tutela, trattandosi di «marchi tridimensionali» già registrati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741