Skip to main content

Scomparsa di Guerrina Piscaglia, la Cassazione: il tribunale del riesame deciderà sui domiciliari a Padre Graziano

Padre Gratien
Padre Gratien Graziano Alabi

ROMA – La Cassazione ha accolto il ricorso del pm della Procura di Arezzo, Marco Dioni, contro gli arresti domiciliari concessi a padre Graziano, il sacerdote congolese sotto processo davanti alla Corte di Assise di Arezzo, con l’accusa di aver ucciso Guerrina Piscaglia, una parrocchiana di Ca’ Rafraello.

La suprema corte ha di fatto annullato i domiciliari (concessi il 3 dicembre scorso) rinviando gli atti al Tribunale del Riesame di Firenze, che dovrà decidere nuovamente sulla misura cautelare concessa a padre Gratien Alabi. Il procuratore generale della Cassazione ha indicato il pericolo di reiterazione del reato ma non il rischio di fuga da parte dell’imputato, che per ora resta nel convento dei Premonstratensi a Roma, dove vive con l’applicazione del braccialetto elettronico.

Corte di Cassazione, Padre Gratien Alabi, Scomparsa di Guerrina Piscaglia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741