Skip to main content

Pisa: udienza jihad, falso allarme bomba in tribunale

Busta sospetta bar vicino Procura Roma,e'ordigno incendiarioPISA – Falso allarme bomba stamani al tribunale di Pisa dopo che – ieri – la questura aveva ricevuto per posta una lettera anonima in cui si minacciava un imminente attentato al palazzo di giustizia pisano, tra ieri e oggi. Nella missiva, secondo quanto appreso, ci sarebbe anche un esplicito riferimento all’udienza, in programma proprio stamani, del processo nel quale è imputato Jalal El Hanaoui, il marocchino di 26 anni residente da molti anni a Ponsacco (Pisa) accusato di inneggiare alla jihad su Facebook.

Per circa un’ora il nucleo cinofilo dei carabinieri ha perlustrato le aule, escludendo poi la presenza di ordigni. Poco prima delle 9 impiegati e pubblici sono stati fatti rientrare nell’edificio e l’allarme è cessato. La lettera minatoria è stata presa in consegna dalla Digos della questura pisana che ha aperto un’indagine.

Allarme bomba, Carabinieri artificieri, Tribunale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741