Skip to main content

Meningite di tipo C, bimba di 9 anni colpita: la profilassi non prevede chiusure di scuola e piscina a Cascina

meningitePISA – Una nota del comune di Cascina precisa che la profilassi per il caso di meningite che ha colpito la bambina di 9 anni non prevede la chiusura né della scuola né della piscina frequentate dalla piccola. Lo ha reso noto oggi il Comune di Cascina (Pisa). La bambina è ricoverata nel reparto di pediatria dell’ospedale di Pisa ed Meningite ed è in buone condizioni.

Come confermano dall’unità funzionale Igiene pubblica e nutrizione dell’Asl Toscana Nord Ovest, spiega l’amministrazione di Cascina in una nota, la chiusura non è necessaria perché il batterio responsabile della meningite, in questo caso il meningococco di tipo C, si trasmette esclusivamente per contatto diretto e non sopravvive fuori dal corpo umano se non per pochi secondi: sono pertanto sufficienti le normali pulizie di routine per garantire la salubrità dei locali. Ieri, giovedì, conclude il Comune, sono stati sottoposti a profilassi tutti i compagni di scuola della bambina che possono avere avuto contatti diretti con lei, mentre è in corso anche oggi la profilassi per i
frequentatori della piscina.

bambina di 9 anni, Cascina, meningite di tipo C

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741