I timori della vigilia, montati ad arte, sembrano dissolti

Borse: Milano torna in positivo. In recupero i bancari anche Monte Paschi (+0,7%)

di Camillo Cipriani - - Cronaca, Economia, Politica

banche

MILANO – Milano ha aperto in discesa ma non è affondata e, anzi, a metà mattina sembra voler puntare su rialzi decisi. Il diluvio di vendite sulle banche non si è visto. Lo spread regge senza grandi difficoltà. Certo la volatilità non mancherà ma per ora gli sfracelli annunciati prima del voto sembrano lontani.  Piazza Affari, dopo aver viaggiato in terreno negativo nella prima fase di contrattazioni è tornata in positivo: la volatilità è alta e l’attenzione è concentrata sui bancari, che limano i cali dell’apertura. In particolare Mps, ‘sorvegliata speciale’ della giornata, dopo essere stata fermata alle contrattazioni, ha annullato le perdite portandosi in terreno positivo (+0,7%). Riducono il calo invece Popolare di Milano (-0,3%), Banco (-0,1%), Unicredit (-0,4%), mentre Intesa gira in positivo (+0,6%). Sono in terreno positivo Saipem (+4,5%), Leonardo-Finmeccanica (+4,12%), Ferrari (+2%), Fca (+3,5%) e Luxottica (+2,19%).

La grande minaccia del No sui mercati – evocata ad arte dai sostenitori del Si e dagli ambienti finanziari interessati –  si è improvvisamente dissolta dopo il voto insieme a tutte le previsioni più nefaste dei giorni prima delle urne. Ma nel frattempo l’atteggiamento di investitori e piccoli risparmiatori è cambiato: in questi ultimi anni, dopo i numerosi crolli di Borsa, hanno imparato a convivere con le tensioni continue e ripetute. Hanno capito che lasciarsi prendere dall’emotività porta a valutazioni sbagliate e a errori pagati a caro prezzo in portafoglio. E finalmente, messa da parte la lunga attesa per il referendum e il tempo perso per le smanie di potere di Renzi, l’Italia potrà tornare a concentrarsi sui problemi reali, a partire dai nodi sul sistema bancario ma anche sulla stagione degli utili che per le aziende di Piazza Affari è mediamente positiva.

Tag:, , , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: