Skip to main content

Firenze: truffa del falso avvocato a 98enne sventata dalla badante

polizei

FIRENZE – Un raggiro con la tecnica del falso avvocato è stato sventato ieri a Firenze da una badante di 43 anni, marocchina, che ha soccorso l’anziana che assiste, 96 anni, e messo in fuga la truffatrice dopo aver ingaggiato con lei una colluttazione. Sul caso indaga la polizia. Da quanto spiegato la 96enne ha ricevuto una telefonata mentre era sola in casa: un uomo, dicendo di essere un carabiniere, le ha chiesto 4 mila euro come cauzione per la liberazione del figlio, a suo dire in stato di arresto dopo un incidente. Poco dopo, quando la badante è rientrata, nell’abitazione si è presentata una donna spacciandosi per l’avvocato incaricato di ritirare i soldi. La presunta legale ha subito afferrato un portagioie, dove l’anziana aveva riunito i suoi gioielli per pagare la cauzione. La badante, accortasi del raggiro, si è parata davanti alla porta sbarrando la strada alla truffatrice. Tra le due è c’è stata allora una colluttazione, al cui termine la malvivente è riuscita a scappare abbandonando però i monili.

anziana, badante, falso avvocato, Firenze, truffa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741