Fisco: già 2.4000 contribuenti hanno ricevuto il rimborso del loro credito. L’avviso con sms

Agenzia delle entrate 625x350
Agenzia delle Entrate
Agenzia delle Entrate

Sono 2400 i contribuenti che hanno ricevuto il rimborso del credito vantato con Fisco e che sono stati avvisati di aver ricevuto l’accredito del rimborso fiscale sul proprio telefono mediante sms inviato da parte dell’Agenzia delle Entrate per chiedere ai beneficiari di verificare che l’accredito fosse effettivamente andato a buon fine.

Sms informativi da parte dell’Agenzia delle Entrate sono stati inviati nel mese di novembre anche ai contribuenti che devono al Fisco delle somme IRPEF per redditi a tassazione separata e non avevano ricevuto la relativa comunicazione e da coloro che devono versare ogni anno l’imposta di registro annuale per un contratto di locazione (la scadenza è a dicembre e l’Agenzia ricorda che si hanno 30 giorni dall’inizio della nuova annualità per il pagamento).

Nel caso del sms che avvisa che non risulta recapitata la raccomandata con cui l’Agenzia chiede il pagamento di imposte per i cosiddetti redditi a tassazione separata la dicitura del messaggio è la seguente: «La comunicazione tassazione separata IRPEF 2012 che le abbiamo inviato non è stata recapitata. Per info 848800444 o 0696668907 da mobile». Versando il dovuto entro trenta giorni si potranno evitare sanzioni e interessi.

Il servizio, attivabile fornendo il proprio numero di cellulare all’Agenzia delle Entrate, consente di ricevere avvisi via sms, gratuitamente, relativamente a scadenze, pagamenti e rimborsi, così da evitare errori e dimenticanze che possono portare alla spiacevole notifica di una cartella esattoriale. Un servizio al quale, secondo i dati forniti dall’Agenzia delle Entrate hanno aderito finora 400mila contribuenti.

Il servizio è già attivo automaticamente per tutti gli abilitati ai servizi online del Fisco che hanno fornito il numero di cellulare su Fisconline, diversamente chi non l’avesse ancora fatto può attivarlo in qualsiasi momento accedendo all’area riservata di Fisconline. I messaggi vengono inviati anche a coloro che hanno delegato un CAF o un intermediario a effettuare per loro conto i versamenti con F24, per informare che il pagamento è stato correttamente ricevuto e registrato nelle banche dati delle Entrate.

agenzia, contribuenti, Entrate, rimborsi, sms, tasse

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080