Skip to main content

Firenze: al Teatro Niccolini torna «La bottega del Caffè» di Goldoni con Pino Micol

1 LOW - La bottega del caffè - Pino Micol_ ph. Filippo Manzini
«La bottega del caffè» con Pino Micol (foto Filippo Manzini)

FIRENZE – Dopo aver girato con successo nella scorsa stagione toccando anche la Pergola, torna in un nuovo allestimento al Teatro Niccolini «La bottega del caffè», una delle commedie più conosciute e giustamente fortunate di Carlo Goldoni. La regia è firmata da Maurizio Scaparro; le musiche sono del premio Oscar Nicola Piovani e la compagnia di attori cui è affidata la messinscena è capeggiata da Pino Micol. Scene e costumi sono di Lorenzo Cutùli, vincitore dell’International Opera Awards per la scenografia.

Rappresentata per la prima volta a Mantova nel 1750, la commedia fu poi replicata a Venezia con gran successo. Collocata al centro della piazza, la bottega del titolo è luogo di ritrovo di avventori abituali e di passaggio. Un microcosmo in cui si creano incontri e scontri tra i personaggi, che litigano, si aiutano e si interessano non solo delle proprie questioni, ma anche di quelle degli altri; un carosello di varia umanità vivacizzato da screzi, maldicenze, ricatti e vizi assortiti.

La vicenda, compresa in un sol giorno, inizia all’alba e si conclude quando scende la notte, durante il periodo di Carnevale. «E qui Goldoni», annota Maurizio Scaparro, «sembra prendere le distanze dalla visione magica di una delle più belle città del mondo, per descrivere una Venezia comicamente deformata, che già allora rischiava di dimenticare la sua grandezza e di cedere alle tentazioni della bottega».

Teatro Niccolini (via Ricasoli, 3, Firenze)

Da venerdì 13 a domenica 22 gennaio (martedì-venerdì ore 21; sabato ore 19; domenica ore 16.45 ; riposo lunedì 16)

Fondazione Teatro della Toscana presenta «La bottega del caffè» di Carlo Goldoni, adattamento drammaturgico Maurizio Scaparro e Ferdinando Ceriani, con Pino Micol, Ruben Rigillo, Maria Angela Robustelli, Ezio Budini, Pietro Masotti, Marta Nuti, Giulia Rupi, Alessandro Scaretti; musiche Nicola Piovani; scene e costumi Lorenzo Cutùli; luci Maurizio Fabretti; regia Maurizio Scaparro

Durata: 2 ore circa intervallo compreso

Biglietti da 18 a 24 euro, acquistabili anche online, oltre che in tutti i punti Box Office. Biglietteria: Teatro della Pergola, via della Pergola 30, 055.0763333 biglietteria@teatrodellapergola.com; orario: dal lunedì al sabato dalle 9.30 alle 18.30.

Fondazione Teatro della Toscana, prosa, Teatro della Pergola, Teatro Niccolini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741