Skip to main content

Firenze: cerimonia in ricordo dei deportati di Mauthausen alla stazione di Santa Maria Novella

FIRENZE – L’ 8 marzo 1944 alcune centinaia di persone, su un treno composto di carri bestiame sigillati,  prendeva la via per  Mauthausen, partendo  dal binario 6 della stazione di S. Maria Novella. Nel 2011, in occasione del 47° anniversario della deportazione, l’associazione nazionale ex deportati politici nei campi nazisti provvide a collocare una targa-ricordo, con il contributo del Consiglio regionale della Toscana.

E nella tarda mattinata di stamane, proprio dinanzi a quella targa apposta a memoria imperitura all’inizio del marciapiede del binario 6, è stata deposta una corona di alloro per ricordare alla cittadinanza, anziani e giovani,  quei drammatici eventi. Alla commemorazione erano presenti tra gli altri  il presidente del consiglio comunale ass. Caterina Biti, la vice presidente della comunità ebraica fiorentina Daniela Misul , il sindaco di quella città dell’Austria,  Thomas Punkenhofer. Accanto al gonfalone della città, e alle numerose  bandiere e labari di enti ed associazioni, lo striscione portato a mano da un gruppo di studenti,  recante la significativa scritta «Firenze – Mauthausen:  città gemellate,la Memoria ha un futuro di Pace».

In precedenza si era tenuta una partecipata cerimonia in piazza S.Maria Novella, da cui il corteo si era snodato per raggiungere la locale Stazione ferroviaria.

cerimonia, deportati, Mauthausen, stazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741