Recuperato il bottino di due furti in appartamento

Magliano (GR): arrestati tre cileni accusati di furto. Inseguiti nei boschi dai carabinieri

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
Una gazzella del 112

Una gazzella del 112

GROSSETO – I carabinieri di Magliano in Toscana (Grosseto) hanno arrestato tre cileni di 30, 29 e 19 anni, senza fissa dimora dopo un inseguimento e ricerche serrate nei boschi. Li hanno fermati con l’accusa di furto. Ieri sera verso le 20 i militari hanno intercettato un’auto con a bordo tre persone. All’alt però la vettura non si è fermata, e ne è scaturito un inseguimento lungo la provinciale che collega Magliano e Montiano. Braccati, i tre malviventi hanno abbandonato l’auto (poi risultata intestata ad un pregiudicato romano) e sono fuggiti a piedi nei boschi. Nella vettura i militari hanno ritrovato gioielli, abbigliamento, tablet, cellulari e apparecchiature informatiche per un valore complessivo di circa 5.000 euro. Il bottino è di due furti messi a segno poche ore prima in due appartamenti di Casalecci, un quartiere residenziale di Grosseto. Le ricerche dei carabinieri di Magliano in Toscana, Montiano e del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Orbetello, sono andate avanti fino a quando, alle 3 di notte, i militari non sono riusciti a bloccare gli stranieri, pregiudicati, mentre stavano tentando di entrare, senza riuscirci, in una terza abitazione. I malviventi sono stati sottoposti a fermo di polizia giudiziaria e portati in carcere a Grosseto dove dovranno rispondere di furto aggravato in concorso, resistenza a pubblico ufficiale e ricettazione.

Tag:, , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.