Skip to main content

Migranti: quelli irregolari causano un buco di 85 miliardi. Forza Italia replica così a Tito Boeri, sostenitore degli immigrati

ROMA -Non si è fatta attendere la replica delle forze politiche all’affermazione più politica che tecnica del presidente Inps, Tito Boeri, il quale ha sostenuto che la previdenza nazionale andrebbe a scatafascio se non venisse implementata dai contributi degli immigrati. In una nota Deborah Bergamini, responsabile Comunicazione di Forza Italia, reagisce duramente e afferma: «Il Presidente dell’INPS Tito Boeri ha prospettato uno scenario che prevede 38 miliardi di euro di mancato gettito in caso di frontiere chiuse. Premesso che l’immigrazione legale è una risorsa solo se risponde ai criteri di domanda e offerta del mercato del lavoro, occorre far notare al Presidente dell’INPS che a parità di logica i costi per l’accoglienza degli immigrati irregolari (non dei regolari) andrebbe a creare un buco nelle casse pubbliche, di qui al 2040, di oltre 85 miliardi di euro. Considerando un costo medio annuo di 3,72 miliardi di euro in spese per l’accoglienza (media dati Def 2013-2017), il costo per lo Stato in 23 anni – sempre ammesso che la spesa non aumenti ulteriormente – sarebbe di 85,6 miliardi di euro. E se la matematica non è un opinione 85,6 miliardi di euro sono molti di più dei 38miliardi di mancato gettito prospettati da Boeri».

«Capiamo – aggiunge la portavoce forzista – che il Presidente dell”INPS faccia l’interesse dell’Istituto di Previdenza, ma ci preme fargli notare che andando avanti di questo passo i costi in termini economici e di tenuta sociale del paese sarebbero nettamente superiori al mancato gettito prospettato in maniera ingannevole da Boeri. Parlare genericamente di frontiere chiuse mettendo sullo stesso piano regolari e irregolari falsa la percezione delle persone su un fenomeno complesso che andrebbe affrontato con maggiore serietà. Né Forza Italia né nessun’altra forza politica del centrodestra hanno mai sostenuto l’opportunità di chiudere le frontiere a chi arriva regolarmente in Italia. Ciò che Forza Italia e il centrodestra chiedono con forza – conclude Bergamini – è di scrivere immediatamente la parola fine ad un traffico di immigrazione irregolare i cui costi sono indiscutibilmente superiori ai benefici».

E così viene lanciato un potente siluro teso a neutralizzare l’improvvida sortita del bocconiano presidente, allineato su posizioni del Pd, della presidenta Laura Boldrini e di Papa Francesco. Speriamo che l’assist venga colto dalle forze politiche più responsabili, che cercano di evitare lo sfascio verso il quale la sinistra e i suoi alleati stanno trascinando l’Italia.


Paolo Padoin

Già Prefetto di FirenzeMail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741