Nei saloni barocchi di Palazzo Corsini

Firenze: 30° edizione della Biennale dell’Antiquariato. Dal 23 settembre all’1 ottobre

di Cristina Degl'Innocenti - - Cronaca, Cultura, Eventi

Stampa Stampa
Gaspare Bruschi per Manifattura Ginori, Doccia, Marchese Carlo Andrea Ignazio Ginori

Gaspare Bruschi per Manifattura Ginori, Doccia, Marchese Carlo Andrea Ignazio Ginori. Una delle opere esposte in mostra.

FIRENZE – Dal 23 settembre al 1 ottobre 2017, Firenze sarà ancora, per l’edizione numero 30, il palcoscenico di uno degli eventi più prestigiosi a livello internazionale per la città: la Biennale Internazionale dell’Antiquariato. Nata nel 1959 grazie a Mario e Giuseppe Bellini è cresciuta nel tempo confermandosi uno degli eventi più significativi nel panorama mondiale.

«L’edizione 2017 amplia i suoi confini temporali fino a comprendere gli Ottanta del Novecento: una scelta perfettamente in linea con la tendenza evidente in tutte le maggiori manifestazioni del settore a livello internazionale e che intende favorire un collezionismo che sappia far dialogare opere di epoca anche diversissima, dall’archeologia al contemporaneo, passando per tutti i grandi momenti della storia dell’arte universale», come ha detto Fabrizio Moretti, Segretario Generale della Biennale. Sede, come da alcuni anni ormai, della Biennale saranno i saloni barocchi di Palazzo Corsini sui lungarni. In questa 30° edizione 80 sono le gallerie selezionate tra quelle italiane e straniere e ben oltre 3.000 i pezzi che si potrà ammirare in esposizione. L’allestimento delle sale del Palazzo sono state affidate all’estro creativo dell’architetto veneziano Matteo Corvino, noto per le sue grandi scenografie e allestimenti da Parigi a New York. Le opere esposte saranno selezionate da una nutrita commissione scientifica internazionale a garantirne valore, straordinarietà e autenticità.

Raffaello Sorbi, Il gioco delle bocce, Firenze 1844-1931

Raffaello Sorbi, Il gioco delle bocce, Firenze 1844-1931

L’edizione 2017 della Biennale prosegue, inoltre, l’apertura verso l’arte contemporanea – già nella passata edizione vi era stata l’installazione di Pluto e Proserpina, una scultura in acciaio dorato dell’artista americano Jeff Koons, esposta sull’arengario di Palazzo Vecchio in Piazza della Signoria – che ospiterà l’artista svizzero Urs Fischer, un progetto curato da Francesco Bonami e realizzato con la collaborazione di Mus.e e del Comune di Firenze. Si preannuncia, come la scorsa edizione del 2015, una Biennale aperta alla città che collaborerà con le principali istituzioni fiorentine per offrire un programma di eventi in molti dei luoghi simbolo per scoprire le bellezze di Firenze sotto una nuova luce. Tra le iniziative, la mostra «Un incontro tra tardo gotico e contemporaneità: Pietro di Chellino e Pietro Annigoni»con opere della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, che, nell’ambito dei festeggiamenti per i 25 anni di attività, esporrà a Palazzo Corsini nei giorni della Biennale alcuni tesori della sua collezione d’arte.

 

 

Biennale Internazionale dell’Antiquariato

Firenze – Palazzo Corsini

23 settembre – 1 ottobre 2017

Orari: dalle 10,30 alle 20,00. Giovedì 28 settembre 2017 dalle ore 10,30 alle 19,00

info: www.biaf.it

 

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.