Cosa fare di giorno e di sera

Week End 15-16 luglio a Firenze e Toscana: l’Elisir di Donizetti, spettacoli, eventi

di Roberta Manetti - - Cinema, Cronaca, Cultura

Stampa Stampa

Il Cortile dell’Ammannati a Palazzo Pitti, dove va in scena «L’elisir d’amore» di Donizetti

FIRENZE

Tiziano FerroTiziano Ferro allo Stadio – Si chiude sabato 15 luglio alle 21.15, allo Stadio Artemio Franchi (viale Manfredo Fanti), il tour 2017 di Tiziano Ferro. Attesi 40.000 fans, di cui circa 10.000 provenienti da fuori Toscana e 200 dall’estero. Sono ancora disponibili biglietti di curva Fiesole, mentre gli altri settori sono quasi esauriti. I biglietti si possono acquistare in prevendita nei punti vendita Box Office Toscana  e online su www.ticketone.it. (tel. 892 101). Biglietti in vendita anche il giorno del concerto dalle 10, presso le casse del Mandela Forum (piazza Enrico Berlinguer) e al Centro di coordinamento Viola Club (viale Manfredo Fanti 69/71, in prossimità della curva Fiesole).

Elisir d’amore a Palazzo PittiSabato 15 alle 21.15 nel cortile dell’Ammannati a Palazzo Pitti va in scena «L’elisir d’amore» di Gaetano Donizetti. Orchestra e Coro del Maggio Musicale Fiorentino, Direttore: Giuseppe La Malfa, Maestro del Coro: Lorenzo Fratini. Adina: Anna Maria Sarra, Nemorino: Giuseppe Valentino Buzza, Belcore: Mario Cassi, Dulcamara: Bruno De Simone, Giannetta: Arianna Donadelli. Regia: Pier Francesco Maestrini (la stessa vista nella stagione 2016).  Biglietti da 20 a 90 euro in vendita anche online (senza diritti di prevendita) sul sito dell’Opera di Firenze.

Italian Brass Week – Ultimi giorni del Festival «Italian Brass Week», diciottesima edizione di un evento che coinvolge docenti ed ospiti internazionali in una settimana di masterclasses, conferenze e concerti dedicati al mondo degli Ottoni. Sabato 15 dalle 19.30 sul Ponte Vecchio, sull’Arno e nelle strade del centro limitrofe al fiume c’è «Water music», una prima mondiale commissionata per il festival; domenica 16 alle 21.15 nel Cortile dell’Ammannati a Palazzo Pitti suona la World Brass Big Band: gli studenti (proventienti da 45 Stati) che hanno partecipato all’Italian Brass Week si uniranno agli Ottoni del Maggio Musicale Fiorentino in un concerto dal programma variegato, che rielabora grandi autori jazz e perfino pop, da Dizzy Gillespie a Glenn  Miller a Stewie Wonder a Paul Mc Cartney. Posto unico 10 euro; dettagli e biglietti senza sovrapprezzo sul sito dell’Opera  di Firenze

Perfomance itinerante in biciclettaSabato 15 e domenica 16 inQuanto teatro presenta «Dynamo. Il teatro si fa spazio», perfomance itinerante in bicicletta nel Quartiere 4 di Firenze, con Massimiliano Galligani, testo Andrea Falcone, interventi di danza urbana a cura di Floor Robert La Pler, Compagnia Valerio Bellini, Olimpia Fortuni e Pieradolfo Ciulli, ideazione e organizzazione Giacomo Bogani e Julia Lomuto. Una biciclettata lungo le piste ciclabili del Quartiere 4 ascoltando le storie di piccoli e grandi ciclisti, con tre soste per ammirare altrettanti spettacoli di danza urbana. Partenza ore 18.30 dal Giardino BiblioteCanova | Via Chiusi, 4/3 A, arrivo ore 20.45 circa area Ex-Gasometro | via dell’Anconella. Chi non pedala può vedere gli spettacoli alla partenza, alle ore 19.30 Piazza dell’Isolotto, all’arrivo. Per chi segue tutto il percorso è consigliata la prenotazione al 338 7762875 o a inquantoteatro@gmail.com. www.inquantoteatro.it

Florence Dance Festival – Domenica 16 luglio alle 21.30 nel Cortile del Bargello (Via del Proconsolo, 4) per il «Florence Dance Festival» FloDance Corps, Bolero – l’orchestra, coreografia Marga Nativo, musica Maurice Ravel, direttore d’orchestra Niccolo’ Poggini, 1°flauto Virginia Cervelli Montel, clarinetto Emilia Giubasso, fagotto Elisa Torrigiani, piccolo clarinetto Alessia Ciurli, oboe d’amore Lisa Piccioli, flauto Elena Kim, sassofono tenore Virginia Porro; Antitesi, Feeling, coreografia Arianna Benedetti, musica autori vari. Biglietti 20 / 15 euro. Info 055 2388606 – www.florencedancefestival.org. Prevendite: Circuito Box Office tel. 055.210804, www. boxol.it

Fuori Jazz alla Compagnia – Al cinema La Compagnia continua Fuori Jazz, la rassegna che accende di musica live la caffetteria della sala fiorentina (via Cavour 50/r). Domenica 16 luglio alle 22 sarà sul palco il trio composto da Luca Sguera alle tastiere, Alessandro Mazzieri al basso e Bernardo Dori alla batteria per una serata tra improvvisazione e interplay (ingresso libero).  Info e prenotazioni: 055 2741541 info@dittartigianale.it www.dittaartigianale.itwww.eventimusicpool.it | www.cinemalacompagnia.it

Teatro per bambini, gratis – Nel giardino del Teatro Puccini (via Tartini 1b) sabato 15 alle 18 c’è «Il gatto con gli stivali» di Enrico Spinelli. In questa allegra versione burattinesca si prendono un po’ le distanze dall’impostazione moralistica e con vena più scanzonata ed ironica si punta l’attenzione sul personaggio del Gatto, nella cui scaltrezza il pubblico dei bambini volentieri s’immedesima, quasi ad esorcizzare le difficoltà e le inadeguatezze dei piccoli di fronte al complesso mondo degli adulti.

Spazi estivi – Al Fiorino sull’Arno (Ponte San Niccolò) sabato 15 luglio alle 21.30 suonano i Naive; domenica 16 dalle 21 Milonga. Alla Spiaggia sull’Arno Easy Living (Piazza Poggi) domenica 16 ultima giornata del LattexPlus Festival, a ingresso libero.

Cinema – Per «Nuovo Cinema Puccini Garden» (via Tartini 1b) sabato 15 alle 21.30 «Il futuro non è scritto – Joe Strummer» di Julien Temple (GB 2007, 124′). Il ricordo di uno dei maggiori esponenti del punk attraverso video domestici, materiali d’archivio, fotografie, vignette (realizzate dallo stesso Strummer), spezzoni di film, interviste d’epoca e testimonianze di artisti che lo hanno conosciuto o ne sono stati ispirati – Bono Vox, Martin Scorsese, Johnny Depp, Steve Buscemi, John Cusack, Jim Jarmusch, Flea e Anthony Kiedis dei Red Hot Chili Peppers fra gli altri. Domenica 16 luglio ore 21.30 «Anime nere» di Francesco Munzi (Ita 2014, 103′). È la storia di tre fratelli, figli di pastori, vicini alla ndrangheta, e della loro anima scissa. In una dimensione sospesa tra l’arcaico e il moderno i personaggi si spingono fino agli archetipi della tragedia. Ingresso libero.

Mostre – A Palazzo Strozzi dal 10 marzo al 23 luglio 2017 c’è «Bill Viola. Rinascimento elettronico». Una mostra che celebra il maestro statunitense della videoarte contemporanea in dialogo con i capolavori del Rinascimento. Una selezione di 26 opere, dalle prime sperimentazioni degli anni Settanta fino alle grandi installazioni successive al Duemila. Tutti i giorni inclusi i festivi 10-20. Giovedì: 10-23

Dopo Klimt, tocca a Leonardo, con la mostra-installazione «Da Vinci Experience», sorta di story telling per immagini dell’universo di Leonardo Da Vinci, ottenuta grazie alle multiproiezioni in video mapping, su nove grandi schermi e sulle architetture della navata di Santo Stefano al Ponte, di centinaia di immagini digitalizzate ad alta definizione, d’inserti video in full HD; sul tutto, una colonna sonora diffusa a 360° in Dolby surround. Fino a domenica 8 ottobre 2017.

Una selezione di pietre lavorate appartenute alla famiglia Medici, affiancata da un’esposizione di minerali naturali di rara bellezza provenienti dall’Italia e da tutto il mondo, è in mostra al Museo di Storia naturale dell’Università di Firenze, meglio noto come La Specola (via Romana, 17 Firenze – 1° piano). La mostra si intitola «Mineraliter. Pietre mirabili tra Medici e Natura» e resterà aperta fino al 31 dicembre. Il percorso ha inizio dalle origini del collezionismo rinascimentale per giungere  a mostrare la ricchezza scientifica ed estetica delle attuali collezioni mineralogiche del Museo. È esposta una selezione della collezione di pietre lavorate (coppe, vasi, oggetti ornamentali), per la maggior parte proveniente dal cosiddetto Tesoro dei Medici. La passione per l’arte dell’incisione di gemme e pietre dure, infatti, caratterizzò sempre la celebre dinastia, a cui si deve – per iniziativa di Ferdinando I – la fondazione dell’Opificio delle Pietre Dure nel 1588. Nell’esposizione alla Specola, fra gli altri preziosi oggetti, due coppe in diaspro e una coppa in giada nefrite appartenute a Lorenzo il Magnifico, come riporta l’incisione Laurmed. Ma anche la tazza in lapislazzuli a forma di conchiglia, citata dal Vasari, acquistata da Cosimo I nel 1563 dal celebre lapicida milanese Gasparo Miseroni o lo straordinario vaso a navicella in quarzo ialino, scavato e lavorato da un unico blocco, di manifattura fiorentina della fine del XVI secolo. Alcuni oggetti risalgono invece all’epoca lorenese, come la tabacchiera in malachite, montata in  oro, di manifattura spagnola, probabile dono per le nozze di Pietro Leopoldo di Lorena con Maria Luisa di Borbone. Orario: fino al 31 maggio da mart a dom. 9.30-16.30. Dal 1° giugno 10.30-17.30. € 6/3. Il biglietto comprende anche la visita alla Collezione Zoologica al 2° piano. Info e visite guidate: 055 2756444.

A Villa Bardini (Costa S. Giorgio, 2) dal 14 luglio al 7 gennaio c’è «Lloyd. Paesaggi toscani del Novecento». L’opera di Llewelyn Lloyd (1879 – 1949) in una mostra curata da Lucia Mannini . Sono raccolte 60 opere dell’artista provenienti da 27 diverse collezioni private di tutta Italia (specie da Firenze e Livorno, ma anche da Roma, Milano, Viareggio e Reggio Emilia) e da collezioni pubbliche come la Galleria di Arte Moderna di Roma, la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma, la Pinacoteca civica del Comune di Forlì, la Pinacoteca Civica “Foresiana” di Portoferraio (Isola d’Elba), la Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze e la Fondazione Livorno, le Gallerie degli Uffizi Galleria d’arte moderna di Palazzo Pitti. Orario: da martedì a domenica, dalle 10.00 alle 19.00 (ultimo ingresso alle ore 18.00). Lunedì chiuso.

Al Museo Stibbert (Via Federigo Stibbert, 26) fino al 10 settembre c’è la mostra «Robot fever: il samurai nell’era dei chogokin». Ingresso 8 euro.

Alla Galleria Santo Ficara (Via Ghibellina 164r) «PitturaBL.R.G.+B», personale di Pino Pinelli curata da Luca Beatrice che riunisce una selezione di opere realizzate principalmente con i colori primari, sia di grandi dimensioni come la disseminazione Pittura BL.R.G. (2010) di 45 elementi, sia di misure più contenute, che delineano in maniera significativa la ricerca di Pinelli dell’ultimo decennio. Fino al 30 luglio.

Fino al 1 ottobre c’è la mostra Ytalia, energia pensiero bellezza, promossa dal Comune di Firenze, organizzata da MUS.E e curata da Sergio Risaliti. Oltre cento opere alcuni dei maggiori artisti italiani del nostro tempo (Mario Merz, Giovanni Anselmo, Jannis Kounellis, Luciano Fabro, Giulio Paolini, Alighiero Boetti, Remo Salvadori, Gino De Dominicis, Mimmo Paladino, Marco Bagnoli, Nunzio, Domenico Bianchi) esposte al Forte di Belvedere (ingresso 3 euro) e in alcuni luoghi-simbolo della città (Palazzo Vecchio, Galleria delle Statue e delle Pitture degli Uffizi, Galleria Palatina, Galleria d’Arte Moderna di Palazzo Pitti, Giardino di Boboli, Complesso monumentale di Santa Croce, Museo Marino Marini, Museo Novecento).

Al Giardino di Boboli fino al 29 ottobre c’è «In Ordine Sparso», grande mostra di Helidon Xhixha che cerca di esplorare i concetti di caos e ordine attraverso una serie di imponenti sculture ed installazioni create con principi che vogliono essere affini alla sezione aurea.  L’artista è famoso per l’uso che fa dell’acciaio inox riflettente (un’opera è anche in Piazza San Firenze).

18 opere dello scultore Sauro Cavallini, spezzino di nascita, ma fiorentino e poi fiesolano d’adozione, hanno lasciato la casa-studio immersa negli olivi recentemente aperta alle visite e alle attività culturali, per dare vita ad artistiche “Intrusioni” (questo il nome della mostra diffusa) in alcuni dei luoghi simbolo dell’estate nel comune a nord di Firenze. Fino al 15 ottobre, 15 bozzetti in bronzo e ferro saranno ospitati all’interno del Museo Archeologico di Fiesole, un’opera in bronzo formata da due Titani inediti nel giardino antistante il Museo, mentre nella centrale Piazza Mino saranno collocate due grandi opere inedite, mai uscite dallo studio dell’artista.

Esordio italiano per l’artista tedesco Christian Achenbach (Siegen, 1978), che fino a lunedì 7 agosto espone per la prima volta in una mostra personale in Italia, nell’ambito di “Project Room”, la rassegna di arte contemporanea organizzata dalla Galleria Poggiali, in via Garibaldi 8 a Pietrasanta. Insieme a Jonas Burgert, con cui ha esposto in più di una circostanza, Christian Achenbach rappresenta la nuova generazione di artisti tedeschi protagonisti del ritorno alla pittura miscelando l’impatto visivo, l’evocazione del suono, la forza allucinatoria del colore.

SESTO FIORENTINO

Al Parco di Villa Solaria (Sesto Fiorentino) sabato 15 c’è LattexPlus Festival, il festival open-air a Firenze dedicato all’elettronica e alle arti digitali (Ingresso 15/20/31 € – prevendite Resident Advisor e Boxoffice). Ultima giornata domenica 16 luglio alla Spiaggia sull’Arno di Firenze, a ingresso libero.

SETTIGNANO (FI)

Nel Giardino della Casa del popolo (via San Romano 1) sabato 15 alle 20 cena greca; a seguire concerto della pianista romana Stefania Tallini, una delle più apprezzate pianiste e compositrici jazz italiane, che al jazz fonde la musica classica e quella brasiliana.

MONTESPERTOLI (FI)

Al Parco Urbano Sonnino di Montespertoli (via Aldo Moro) sabato 15 c’è RockunMonte, festival rock con concerti a ingresso gratuito. Sul palco, Blindur, Il pan del diavolo e Tre allegri ragazzi morti. www.rockunmonte.com

TAVARNELLE V.P. (FI)

L’Orchestra della Toscana (ORT) prosegue la sua Stagione estiva sabato 15 luglio alle 21.15 alla Badia a Passignano di Tavarnelle Val di Pesa. Sul podio Lorenzo Passerini; solista per il concerto per tromba di Haydn sarà la prima parte dell’ORT, Guido Guidarelli. Il programma del concerto comprende anche l’ouverture da Le Nozze di Figaro di  Mozart e la Terza Sinfonia di Schubert. Intero €15,00; ridotto €10,00; acquistabili online su www.boxol.it oppure sul luogo la sera stessa del concerto.

FUCECCHIO (FI)

Ultimi giorni del Reality Bites Festival sul palco della Sagra della Zuppa di Fucecchio (Piazza 23 agosto – Massarella), tra Firenze e Pisa. Tutto a ingresso libero. La zuppa è solo il pretesto per assaggiare altre golosità toscane preparate dalle amorevoli mani delle cuoche locali. Inizio spettacoli ore 21. Sabato 15 Shel Shapiro (nella foto), voce dei gloriosi Rokes, antesignano della musica ribelle, 74 primavere e mezzo secolo di carriera vissuta con stile. La scaletta prevede i brani più famosi dei Rokes: “C’è una strana espressione nei tuoi occhi”, “Lascia l’ultimo ballo per me”, “Che colpa abbiamo noi”, “Bisogna saper perdere”, “È la pioggia” che va assieme a grandi classici in lingua originale “Losing my religion”, “Why”, “Eleanor Rigby”, “What’d I say”, “California dreaming”… Sul palco anche L’Albero, progetto solista di Andrea Mastropietro. Chiude il “Sabato beat special dj set” affidato a Gighe, Jackgarage, Fulci e La Foi. Domenica 16 luglio Coez, romano che si muove tra pop e hip hop, e La rappresentante di lista, un fiume di trip-hop, progressive e folk.

PISTOIA

Sabato 15 termina il 38° Pistoia Blues Festival con una Blues Night ad ingresso libero per i residenti nel Comune di Pistoia (15€ per i non residenti; inizio concerti ore 19). La serata è dedicata a James Cotton, noto armonicista scomparso quest’anno, e a celebrarlo ci saranno il grande armonicista e bluesman Charlie Musselwhite (nella foto) e l’icona del blues Made in Italy Fabio Treves, si arricchisce del progetto “All Star Blues Power” che raccoglie diverse personalità del blues rock pistoiese ed italiano. Intorno alla mezzanotte vedremo alternarsi sul palco, fino a notte fonda coordinati da Nick Becattini alla chitarra, Arianna Antinori, Lorenz Patrick Duenas, Riccardo Onori, Sergio Montaleni, Elio Capecchi, Steven Tadros e molti altri.

Domenica 16 luglio alle 21.15, presso Villa Stonorov (Via Felceti 11, Pistoia, ingresso libero), si esibirà in concerto il trio formato dal pianista e compositore Paolo Marzocchi, da Elida Pali al violoncello e Susanna Bertuccioli all’arpa, per la rassegna di concerti de “L’Antidoto” presso la Fondazione Jorio Vivarelli. Il programma prevede musiche di Paul Bazelaire, Luigi Denza, Robert Schumann ed estratti dalle Five Albanian Folksongs dello stesso Paolo Marzocchi, alle quali si aggiungeranno alcune composizioni albanesi. In apertura, alle ore 20.30, verrà offerto un drink ai presenti.

MONTEPULCIANO (SI)

Per il il 42° Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano, la rassegna che dal 14 al 30 luglio porterà nelle Terre si Siena 61 appuntamenti tra opera lirica, musical, concerti sinfonici, performance, danza, musica da camera e arti figurative, sabato 15 alle 21.30 e domenica 16 alle 18 al Teatro Poliziano c’è «Il mondo alla rovescia» di Antonio Salieri, opera tanto visionaria quanto rara da ammirare in teatro, in una messa in scena inedita appositamente commissionata dal Cantiere all’esperta regista Matelda Cappelletti. Composta alla fine del Settecento, eppure di un’attualità stringente, la vicenda d’ispirazione goldoniana ritrae un’isola utopica su cui un gruppo di donne fuggite dall’Europa maschilista fondano un mondo perfetto dove sono loro a comandare, sedurre e scegliere, mentre gli uomini ricamano e sospirano. L’esecuzione musicale è assegnata alle energie del territorio: Orchestra Poliziana e Corale Poliziana, formazioni legate all’Istituto di Musica “Henze”, saranno guidate da Roland Böer. Ingresso: da 25€ a 12€. Info www.fondazionecantiere.it

MONTERIGGIONI (SI)

Monteriggioni medievaleSabato 15 e domenica 16 Festa Medievale «Monteriggioni di torri si corona», con spettacoli nelle vie e nelle piazze del borgo, performance itineranti, mercato degli antichi mestieri e taverne all’aperto dove riscoprire antichi sapori e ricette. Spazio anche per laboratori e giochi ‘a misura di bambino’, per un viaggio indietro nel tempo rivolto a tutte le età sotto il segno dei misteri, delle paure e delle magie al tempo di Dante, tema dell’edizione 2017 della Festa. Dentro il Castello, come ogni anno, circolerà soltanto l’antica moneta, il “grosso di Monteriggioni”, coniata appositamente in tre tagli e da cambiare con la valuta corrente presso i punti allestiti in occasione della manifestazione. I biglietti per la Festa Medievale possono essere acquistati sul circuito Box Office, attraverso il sito www.boxol.it oppure direttamente presso le biglietterie all’esterno del Castello di Monteriggioni. Per informazioni, è possibile contattare l’Ufficio turismo del Comune di Monteriggioni, al numero 0577 304834 oppure all’indirizzo e-mail info@monteriggioniturismo.it.

MARCIANO DELLA CHIANA (AR)

Per il XXIII Festival delle Musiche sabato 15 alle 21.15 nella Torre di Marciano della Chiana c’è «2 agosto 1554-La battaglia di Scannagallo», concerto dedicato alla musica per le battaglie nel Rinascimento italiano con Ensemble Anonima Frottolisti e Coro Giovanile Effetti Sonori. Il concerto si concluderà presso la Chiesa dei Santi Andrea e Stefano con l’esecuzione di brani del repertorio sacro dedicati ai vincitori e agli sconfitti della battaglia. Brani provenienti dal repertorio rinascimentale dedicato alle battaglie e alla politica del XVI secolo. Ingresso libero. Prima del concerto sarà offerta una degustazione di cantucci e vin santo. .

LUCCA

Sabato 15 luglio alle 21.30 Robbie Williams salirà di nuovo sul palco del Lucca Summer Festival in Piazza Napoleone. Biglietti da 69 a 100 euro + prevendita. Dettagli e biglietti sul sito del festival

MARINA DI PIETRASANTA (LU)

Sabato 15 luglio a Marina di Pietrasanta, per il festival “La Versiliana, Amii Stewart & Gerardo Di Lella Pop Orchestra plays «Anni ’70 – the Dance Era». Il meglio della Dance Music  eseguito con arrangiamenti per Orchestra con un imperdibile omaggio di Amii Stewart a Donna Summer, a cinque anni dalla sua scomparsa. Progetto unico per l’Italia, per una notte la Versiliana diventerà la capitale della “Disco” con 22 elementi (9 fiati, 6 cantanti, e doppia ritmica); da ‘Le Freak’ degli Chic a ‘Can’t Take My Eyes Off Of You’ di Gloria Gaynor a ‘Waterloo’ degli Abba. Info: Tel. 339.4884824

PIEVE A ELICI (LU)

Nella Chiesa romanica Pieve a Elici (LUCCA) domenica 16 alle 21.15 suonano Enrico Bronzi (violoncello) e il Quartetto di Cremona. In programma Giacomo Puccini (1858-1924), Crisantemi, elegia per Quartetto; Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791), Quartetto per archi in do maggiore KV 465, «delle dissonanze», (Opus X, n. 6);
Franz Schubert (1797-1828), Quintetto in do maggiore D 956. Ingresso : 12 euro intero – 10 euro ridotto.

TORRE DEL LAGO (LU)

Il gran teatro all'aperto Giacomo PucciniSabato 15 luglio, per il 63° Festival Puccini a Torre del Lago, debutta «La Rondine», nuova produzione di un’opera della quale si celebra l’anniversario dei 100 anni dalla prima rappresentazione (tant’è che dovrebbe essere rappresentata anche nel cartellone del Maggio a Firenze): questa ebbe luogo a Montecarlo il 27 marzo 1917 e fu salutata con grande successo, anche se oggi è una delle opere di Puccini meno rappresentate. Tutte le rappresentazioni sono nel Gran Teatro all’aperto di Torre del Lago. Biglietti da 20 a 159 euro. Dettagli sul sito del Festival.

Tag:, , , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.