Da martedì 1 a domenica 20 agosto

A Follonica e dintorni torna il «Grey Cat Jazz Festival»

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura, Musica

The Art Ensemble of Chicago (doenica 13 agosto a Gavorrano), in uno scatto del 1978

FIRENZE – Parte il primo agosto in vari luoghi della Toscana meridionale la trentasettesima edizione di Grey Cat Jazz Festival, sotto la direzione artistica di Stefano “Cocco” Cantini. Oltre 20 concerti che coinvolgeranno quasi cento musicisti in un itinerario musicale che congiunge le più varie sfumature del jazz con la valorizzazione del territorio e le sue ricchezze, fra visite guidate, aperitivi e degustazioni.

Tanti i nomi importanti in programma: Danilo Rea il 1°, Richard Bona e cinque veterani della musica latina newyorkese il 2, il quintetto di Kenny Garrett il 5, Gegè Telesforo con la sua band e la Rava Tribe, il quartetto Cantini, Salis, Drake e Bonaccorso, Barbara Casini, Antonella Ruggiero, The Art Ensemble of Chicago, Petra Magoni e Ferruccio Spinetti, Purple Whales, Raffaele Pallozzi e il suo trio con Geoff Warren, Stefano Scalzi e Libera Orchestra, Francesco Bearzatti, Roberto Gatto, Alessandro Lanzoni e Matteo Bortone.

Anche per questo 2017 la settimana del festival che coinvolgerà la città di Follonica, in apertura, avrà le caratteristiche di una vera e propria kermesse coinvolgendo, oltre al Teatro delle Ferriere, le piazze e le vie della città in una immersione di musica ed arte, un vero e proprio Street Festival con tanto di cena in piazza curato da Comitato Cantiere Cultura e Associazione Real Giallu. La visita ai luoghi del festival sarà curata dalla collaborazione con la Cooperativa Colline Metallifere mentre le aziende del territorio saranno presenti con i loro prodotti grazie alla collaborazione di Tipico Cia.

Programma

Martedì 1 agosto, Rocca di Frassinello ore 21,30: Danilo Rea in «Notturno», piano solo. Dai capisaldi del jazz, passando per le canzoni italiane, fino alle arie d’opera. Posto Unico € 25

Mercoledì 2 agosto, Follonica, Teatro all’aperto Ferriere
, ore 21,30: Richard Bona & Mandekan Cubano (Richard Bona: basso, voce, OsmanyParedes: piano, Roberto Quintero: percussioni, Luisito Quintero: percussioni, Dennis Hernandez: tromba, ReyAlejandre: trombone, Ludwig Afonso: batteria
) Richard Bona è un artista che si contraddistingue per la sua eleganza musicale e per la capacità di fondere nella sua musica i virtuosismi di Jaco Pastorius, la fluidità vocale di George Benson, il senso dell’armonia e della canzone di Jao Gilberto. Il tutto si unisce alla cultura africana, sempre presente in ognuno dei suoi sette album. È accompagnato della band Mandekan Cubano, cinque veterani della scena musicale latina Downbeat di New York, con cui ha fuso artigianalmente suoni e culture, riuscendo nell’impresa di parlare il linguaggio universale della musica. Posto Unico Numerato 20/18 € + d.p.

Giovedì 3 e venerdì 4 agosto: Grey Cat Street Club, a cura di Comitato Cantiere Cultura e Associazione Real Giallu. Senzuno è uno dei più antichi, popolari e caratteristici quartieri di Follonica, con le sue piccole ed animate strade e le ex case di pescatori intorno alla centrale Via della Repubblica. Per iniziativa del Comitato Cantiere Cultura e di Associazione Real Giallu, il 3 e 4 agosto Senzuno sarà al centro di un nuovo progetto che unisce il jazz alla musica popolare, alla performance e soprattutto alla vita e all’animazione delle strade. Tutto il giorno nelle vie coinvolte: concerti, degustazioni, mercatino dell’artigianato, Street Restaurant (via della Repubblica e Spiaggia di Levante), installazioni artistiche a cura di Matteo di Maggio. Mostra Fotografica di Filippo Milani, fotografo ufficiale del Grey Cat Festival, scomparso nel 2016.Le mattine iniziano con una colazione in musica presso la Pasticceria Peggi. Nel pomeriggio, il Congo Bar ospita le presentazioni dei libri di Bruno Casini, Clubbing for Heroes e di Rebeldia y Esperanza (Storia di un esilio) di Osvaldo Bayer, tradotto e curato da Alberto Prunetti. Ricco il programma che conclude le due giornate con street food, aperitivi e piccoli concerti che animeranno i locali e le strade del quartiere. Fra gli spettacoli più importanti la performance di Multiverso Arte in un progetto dedicato alla cantante Billie Holiday, e la serata che vede protagonisti il tango e i balli popolari italiani con la partecipazione di Francesca Angotti. Da non perdere, venerdì 4 agosto, la Fantomatik Orchestra. Marching band sullo stile delle street band americane, ideata da Stefano Scalzi, che ha portato negli ultimi anni la propria musica funk, jazz, pop, per le strade di molte città italiane e internazionali.

sabato 5 agosto, Follonica, Teatro all’aperto Le Ferriere, ore 21,30: The Kenny Garrett Quintet (Kenny Garrett: sax, Corcoran Holt: contrabbasso, Samuel Laviso: batteria, Vernell Brown: piano, Rudy Bird: Percussioni). Nel corso di una carriera lunga più di trenta anni Kenny Garrett è arrivato ad essere uno dei principali altosassofonisti della sua generazione. Con un grande numero di collaborazioni come sideman con una moltitudine di icone musicali, più di 20 dischi come bandleader, Garrett è in continua crescita come compositore. A luglio 2016 è uscito il nuovo album “Do Your Dance” (Mack Avenue Records) che già dal titolo segnala la volontà di Garrett di continuare a far divertire il suo pubblico, che da anni, ai piedi del palco, si lascia travolgere dal ritmo ballando e divertendosi. Posto Unico Numerato € 20/18 € + d.p.

domenica 6 agosto, ore 21.30 Pratini di Valle, Follonica: Arianna Masini e City Flowers presenta l’album «Perché io non potevo dimenticare le rose» (Arianna Masini: voce, Alessandro Borgini: chitarra, Federico Rubert: basso e contrabbasso, Edoardo Luparello: batteria e percussioni). Arianna Masini racchiude tutta la sua passione per la musica del mondo, in particolare per il jazz e la musica popolare, nel suo primo disco da solista, Ingresso gratuito. Alle ore 18,30 Presentazione del libro “Benedetti da Parker” di Alessandro Agostinelli (Cairo Edizioni), alle 19.30 Aperitivo-cena a cura di Associazione Ristoratori e Ristonodo (€ 20,00)

Lunedì 7 agosto, Follonica, Piazza Sivieri, ore 21.30: Gegé Telesforo (Gegè Telesforo: voce, Alfonso Deidda: sax, flauto, Seby Burgio: piano, “Fratello” Joeseph” Bassi:  contrabbasso, Dario Panza:  batteria). Artista poliedrico, musicista ma anche produttore discografico, conduttore radiotelevisivo ed entertainer di grande talento, polistrumentista, compositore, vocalist raffinato e innovatore nelle tecniche scat. Ingresso gratuito. Dalle ore 20,30 Cena in piazza Sivieri con prodotti tipici locali a cura dell’associazione “Ristoranti Città di Follonica” in collaborazione con l’associazione “Strade del Vino Monteregio” (Prenotazioni: Pro Loco Follonica 0566 52012, € 30)

martedì 8 agosto, Follonica, Teatro all’aperto Le Ferriere, ore 21,30: Rava Tribe (Enrico Rava: tromba, Gianluca Petrella: trombone, Giovanni Guidi: pianoforte, Gabriele Evangelista: contrabbasso, Fabrizio Sferra: batteria). Posto Unico 18/16€ + d.p.

mercoledi 9 agosto, Castello di Scarlino ore 21,30: Stefano “Cocco” Cantini: sax, Rosario Bonaccorso: contrabbasso, Antonello Salis: fisarmonica, Hamid Drake: batteria. “Linee di Demarcazione” è il nome di questo inedito quartetto in forma di Special Edition per l’estate 2017 nei più rinomati Festival Jazz italiani ed europei. Un concerto per guardare al di là dei confini mettendo al centro la speranza già insita nella musica di andare oltre. Posto Unico € 15/13

Venerdì 11 agosto, Vetulonia, Piazza del Museo Archeologico, ore 21,30: Barbara Casini e Duo Taufic (Barbara Casini, voce, Roberto Taufic, chitarra, Eduardo Taufic, pianoforte). La più grande interprete di musica brasiliana in Italia in questo concerto ripercorre le tappe del suo lavoro di compositrice. Insieme ai musicisti brasiliani Roberto e Eduardo Taufic cerca un approccio “interpretativo” alle sue stesse composizioni, in cui i testi, da lei scritti in portoghese e in italiano, prendono spunto da vissuti a volte più personali a volte più “universali”, ma restano sempre in contatto con l’emozione più autentica e profonda. Ingresso libero

sabato 12 agosto, Castello di Scarlino, ore 21,30: Antonella Ruggiero Trio (Antonella Ruggiero: voce, Ramberto Ciammarughi: pianoforte, Fabio Zeppetella: chitarre). Voce che ha fondato e reso famosi i Matia Bazar in Italia e nel mondo, in un repertorio che spazierà dagli anni ’30 agli anni ’50, attraversando il musical di Broadway, ma anche il fado portoghese, il repertorio cubano, la canzone francese, il tango argentino e il repertorio italiano. Posto unico 18/16 € + d.p.

domenica 13 agosto, Gavorrano, Teatro delle Rocce, ore 21,30: The Art Ensemble of Chicago. Great Black music – Ancient to the Future (Roscoe Mitchell, sax, Hugh Ragin, tromba, Junius Paul, contrabbasso, Don Moye, batteria). In una carriera ultra quarantennale, gli Art Ensemble of Chicago hanno portato alle estreme conseguenze le peculiarità improvvisative del free jazz in uno spirito sempre coerente, in equilibrio fra la tradizione e l’avanguardia artistica. Il motto “Great Black Music: ancient to the future”, adottato dalla band, ne delinea l’orizzonte intellettuale e artistico. Nel 2017 Roscoe Mitchell e Don Moye riportano in auge la leggenda di uno dei gruppi che hanno fatto la storia del jazz. Posto unico € 20/18 + d.p.

Lunedì  14 agosto, Castelnuovo Val di Cecina, Villa Ginori Conti, ore 21,30: Musica Nuda. Petra Magoni, voce, Ferruccio Spinetti, contrabbasso. Si intitola “Leggera” il nuovo album di Musica Nuda. Dopo il successo di “Little Wonder”, Petra Magoni e Ferruccio Spinetti tornano con un disco composto da brani inediti e cantato per la prima volta tutto in italiano. La leggerezza è un sentimento che si riverbera in tutti i brani dell’album, dotati come sono di una grazia lieve e di un’eleganza che ricordano la canzone italiana d’autore degli anni Sessanta. Nel tour internazionale, Petra e Ferruccio presenteranno i nuovi brani di “Leggera” e una selezione dei loro principali successi. Ingresso gratuito

martedi 15 agosto, Massa Marittima, Museo di S.Pietro all’orto, ore 21,30: Purple Whales (Simone Graziano: composizione, Fender Rhodes: piano; Alessandro Lanzoni: composizione, Fender Rhodes, piano; Naomi Berrill: voce, violoncello, Michele Tino: sax tenore, Stefano Tamborrino: batteria, special guest Dimitri Grechi Espinoza: sax). “Un progetto su Jimi Hendrix è come un progetto su Mozart: tanto complesso quanto entusiasmante.” Così Simone Graziano descrive Purple Whales. Il presupposto era quello di cercare in Hendrix le caratteristiche insite nel suo modo di intendere la musica e assimilarle per poi tradurle usando nuovi linguaggi. Alcuni dei pezzi di Hendrix diventano ispirazione per nuove composizioni e si mescolano alla personalità dei musicisti creando un lavoro autentico e originale che fa della ricerca melodica ed evocativa il suo punto di forza. Posto unico € 5

Mercoledì 16 agosto, Sassofortino, Parco di Fonte Vandro, ore 21,30: Raffaele Pallozzi Trio, guest Geoff Warren (Raffaele Pallozzi: piano, Marco di Marzio: contrabbasso, Bruno Marcozzi: batteria, Geoff Warren: flauto). Ingresso gratuito

Giovedì 17 agosto, Monterotondo Marittimo, Rocca degli Alberti, ore 21,30: Stefano Scalzi & Libera Orchestra (Trombe: Mico Pierini, Emanuele Barbetti, Franco Gianni, Massimo Trimboli, Duccio Columpsi; Tromboni: Stefano scalzi, Davide Salvestroni, Davide Michelini, Simon Chiappelli, Matteo Arnofi; Sassofoni: Yuri Nocerino, Leonardo Allesi, Aldo Milani, Lucio Labate, Stefano Borgianni, Diego Rossi, Giacomo Petrucci; Basso: Luca Tonini, Rossano Gasperini; Chitarre: Paolo Batistini, Raffaele Boni, Luca Giberti; Piano: Alessandro Vasconi; Batteria: Riccardo Butelli, Luciano Malucchi). Ingresso gratuito

sabato 19 agosto, Grosseto, Cassero Senese, ore 21,30: Francesco Bearzatti Tinissima Quartet, Special Edition (Francesco Bearzatti: sax tenore, clarinetto, Giovanni Falzone: tromba, Danilo Gallo: contrabbasso, Zeno De Rossi: batteria). La pluripremiata formazione italiana, una delle band più sorprendenti e affiatate che siano emerse in Italia negli ultimi anni, festeggia i dieci anni insieme. Tinissima quartet ha, durante gli anni, tracciato le linee guida dei propri progetti mantenendo ben saldi gli elementi forti di questo carattere ribelle e cimentandosi con eccellenza in diversi generi musicali dal rock, al folk al blues, ovviamente senza tralasciare mai il jazz. Posto Unico € 15/13

domenica 20 agosto, Grosseto, Cassero Senese, ore 21,30: in apertura Comunque  Jazz (Stefano Marini: chitarra, Augusto Ferretti: piano, Michelangelo Scandroglio: basso, Marco Ronconi: batteria); a seguire Roberto Gatto Quartet (Roberto Gatto:  batteria, Alessandro Lanzoni: piano, Matteo Bortone: contrabbasso, Alessandro Presti: tromba).Posto Unico € 15/13

Inizio concerti: ore 21.30, info 055 240397 www.eventimusicpool.it – 0566 52012. Prevendite on line: www.eventimusicpool.it, www.ticketone.it, Circuito Box Office, 055/210804 www.boxol.it

 

 

Tag:, , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: