Skip to main content

Chianti Banca: primo semestre 2017 chiuso con un utile netto di 2,015 milioni di euro

La direzione generale di ChiantiBanca
La direzione generale di ChiantiBanca

FIRENZE – Dopo la conclusione dell’Assemblea generale che ha portato alla caduta della gestione Bini Smaghi, Chianti Banca annuncia che il primo semestre 2017 si è chiuso con un utile netto di 2,015 milioni di euro e con indicatori di solidità patrimoniale in crescita. La semestrale approvata dal Cda registra incrementi per il Total Capital Ratio (dall’11% al 12%) e per il Cet1 (dal 9,7% al 10,6%), mentre la copertura totale sugli Npl è passata dal 43,8% di fine 2016 al 45,0% attuale. Le spese amministrative sono in diminuzione di circa il 18%. I nuovi conti correnti sono quasi 4.000, e quasi mille i soci in più.

«I risultati positivi mettono in evidenza la correttezza delle azioni che la banca, tornata in utile dopo il risanamento effettuato nel bilancio 2016, sta mettendo in atto, afferma l’istituto, confermando l’impegno a garantire l’erogazione di nuovo credito a supporto delle necessità produttive del territorio e a fianco delle Comunità locali attraverso sponsorizzazioni e contributi, mai dimenticando un’attenta valutazione della bontà delle iniziative e nel pieno rispetto dei vincoli economici imposti dal budget di bilancio». Nei prossimi mesi saranno organizzati incontri con soci e clienti nelle aree in cui la banca opera.


Paolo Padoin

Già Prefetto di FirenzeMail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741