A Levallois-Perret , alla periferia della capitale

Parigi: auto travolge sei militari in pattuglia, tre feriti gravi. si tratta di atto volontario

di Paolo Padoin - - Cronaca, Top News

PARIGI  – Ancora un atto probabilmente di matrice terroristica, ancora un’auto che piomba questa volta non su poliziotti, ma su una pattuglia di militari dell’operazione antiterrorismo Sentinelle a Levallois-Perret, alle porte di Parigi. Secondo le prime ricostruzioni non ci sono vittime: i militari feriti sono sei, di cui tre in gravi condizioni ma non in pericolo di vita. L’auto è poi fuggita e nella zona è scattata una caccia all’uomo.

L”aggressione ai danni dei militari ha avuto luogo in un vicolo, dove gli uomini si trovavano dopo essere usciti dalla caserma. Lo ha spiegato il sindaco della città, Patrick Balkany, ai microfoni di Franceinfo. Il palazzo è un vecchio immobile degli anni ’50, situato a 100 metri dal municipio ha detto Balkany, sottolineando che la zona in cui è avvenuto l’episodio è molto calma.

La notizia dell’incidente, avvenuto in Place de Verdun, è stata confermata dalla polizia di Parigi con un post su Twitter, dove si precisa che le autorità sono alla ricerca del veicolo. La prefettura di polizia della Hauts-de-Seine parla di atto volontario. Ingente dispositivo di polizia e forze di sicurezza francesi; a Levallois-Perret  e dintorni è attualmente in corso un’operazione per rintracciare l’uomo in fuga, la BMW che ha investito i soldati e eventuali elementi utili per l’inchiesta. Blindato il quartiere della Place de Verdun, il luogo dove i militari sono stati investiti a pochi metri dal municipio: è stato eretto un perimetro di sicurezza. Tra l’altro, Levallois-Perret, è sede della divisione nazionale antiterrorismo della Francia. Indaga la procura antiterrorismo francese.

AGGIORNAMENTO ore 17:00 – Nel quadro delle indagini sull’attacco, la polizia ha fermato un uomo sull’autostrada. Lo rivela Bfmtv sottolineando che l’arresto è stato “movimentato”. L’uomo sarebbe rimasto ferito dopo uno scontro a fuoco. L’uomo era solo alla guida e si stava dirigendo verso il nord della Francia. Secondo le prime informazioni, avrebbe 37 anni. Gli inquirenti sono riusciti a individuare il mezzo grazie alle immagini delle telecamere di sicurezza che hanno ripreso il momento dell’attacco ai sei militari. Un poliziotto è rimasto leggermente ferito alla coscia da una pallottola vagante durante l’arresto del sospetto: lo rendono noto fonti vicine alla polizia, specificando che l’agente non è in pericolo di vita. L’uomo fermato non era armato ed è rimasto gravemente ferito da alcuni colpi di arma da fuoco. Attualmente si trova ricoverato all’ospedale di Lille. L’episodio è avvenuto sull’autostrada A16 tra Boulogne-sur-mer e Calais.

Il ministro dell’Interno francese, Gérard Collomb, si è riunito d’urgenza per seguire gli sviluppi della situazione. In mattinata, a Parigi, era in programma l’ultimo consiglio dei ministri prima della pausa estiva con il presidente Emmanuel Macron. Il Palazzo dell’Eliseo si trova esattamente di fronte alla sede del ministero dell’Interno in Place Beauvau.

 

Tag:, , ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: