La missiva inviata l'11 agosto resa pubblica su un sito

Papa Francesco: è accusato di 7 eresie da 62 studiosi e sacerdoti cattolici tradizionalisti

di Paolo Padoin - - Cronaca, Top News

Stampa Stampa

Papa Francesco

ROMA – I cattolici tradizionalisti hanno inviato una lettera a papa Francesco, nella quale sostanzialmente intendono suggerire  una «correzione» per le novità introdotte sul matrimonio nella Amoris Laetitia. Una missiva di 25 pagine firmata da 40 sacerdoti e studiosi laici cattolici spedita l’11 agosto e le firme sono oggi arrivate a 62. «Per il fatto che non è stata ricevuta nessuna risposta dal S. Padre, la si rende pubblica quest’oggi, 24 settembre», dicono i firmatari accusando Papa Francesco di «sette eresie» per la Amoris Laetitia, l’esortazione Apostolica post-sinodale del Santo Padre Francesco, sull’amore nella famiglia. Spicca nell’elenco delle firme quella di Ettore Gotti Tedeschi, ex presidente dello Ior. Il documento, già ripreso da La Stampa online, è pubblicato da un sito ad hoc: «Correctiofilialis.org».

La lettera è stata resa nota oggi, con un sito ad hoc, ed ha un titolo latino: Correctio filialis de haeresibus propagatis (letteralmente, Correzione filiale in ragione della propagazione di eresie). In essa si dichiara che il Papa, mediante la sua Esortazione Apostolica Amoris Laetitia e mediante altri parole, atti e omissioni ad essa collegate, «ha sostenuto 7 posizioni eretiche, riguardanti il matrimonio, la vita morale e la recezione dei sacramenti, e ha causato la diffusione di queste opinioni eretiche nella Chiesa Cattolica».

L’ex presidente Ior Ettore Gotti Tedeschi, tra i firmatari del documento spiega: «Sia chiaro: io non accuso il Papa, io gli voglio bene. Io sono per la Chiesa e per il Papa e non mi distaccherò mai né dalla Chiesa né dal Papa. Il documento è un atto devoto, un invito alla riflessione».

Tag:, , ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail

Commenti (1)

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.