Skip to main content

Monte Paschi: processo contro Profumo e Viola, 200 parti civili ammesse dal gip

MILANO – Circa duecento parti civili, soprattutto azionisti, sono stati ammessi come parti civili nell’udienza preliminare a carico di Alessandro Profumo, Fabrizio Viola e Paolo Salvadori, rispettivamente ex presidente, ex ad ed ex presidente del collegio sindacale di Mps, imputati a Milano per aggiotaggio e falso in bilancio in relazione ai derivati Santorini ed Alexandria. Lo ha deciso il gup Alessandra Del Corvo che ha escluso, invece, alcune decine di altre persone, sempre azionisti, che avevano chiesto di entrare nel procedimento come parti civili.

Nell’udienza le difese di Profumo e Viola hanno anche preannunciato la possibilità che i loro assistiti si sottopongano ad interrogatorio nella prossima udienza fissata per il 10 novembre o nella successiva. E stanno ancora valutando anche la possibilità di chiedere il rito abbreviato. Insieme a Salvadori, rispondono per la presunta falsa rappresentazione nel bilancio che va dal 2011 al 2014 di Mps dei due derivati

200 ammessi, gip, Monte Paschi, parti civili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741