«Il peccato. Una visione», di Andrei Konchalovsky

Cinema, Firenze: piazza Signoria set per film su Michelangelo. Lunedì 16 ottobre

di Gilda Giusti - - Cinema, Cronaca, Cultura

Stampa Stampa

FIRENZE – Come Firenze Post aveva anticipato la settimana scorsa, dopo la conferenza stampa di Arezzo, anche piazza della Signoria diventa set cinematografico per un giorno: lunedì prossimo 16 ottobre, infatti, la piazza farà da sfondo ad alcune scene del film «Il peccato. Una visione», di Andrei Konchalovsky dedicato a Michelangelo. Il film, prodotto dalla Fondazione Andrei Konchalovsky per il sostegno al Cinema e alle arti sceniche e Jean Vigo Italia con Rai cinema, è una produzione russo-italiana.

Le riprese sono iniziate alla fine di agosto e andranno avanti per 14 settimane tra la Toscana e il Lazio, nei luoghi di Michelangelo, a partire dal Monte Altissimo (cave Henraux), al Castello Malaspina di Massa e poi a Firenze, Arezzo, Montepulciano, Carrara, Bagno a Ripoli, Pienza, Monte San Savino, Tarquinia, Caprarola, fra gli altri, e naturalmente Roma. Il ruolo di Michelangelo è interpretato da Alberto Testone mentre Massimo De Francovich vestirà i panni di Papa Giulio II, ma per lo più il regista ha scelto di lavorare con attori non professionisti.

In piazza della Signoria sarà allestito un set imponente: dalla serata del 15 ottobre, ore 20.30, è previsto l’arrivo di camion per la stesura di sabbia e paglia davanti all’arengario (il materiale sarà disteso su un telo di plastica sotto la sabbia, a protezione della pavimentazione e per una più facile rimozione). L’area interessata dalla riprese sarà quella compresa tra la Loggia dei Lanzi (dove sarà comunque mantenuto un passaggio pedonale) e il cantiere della Fontana del Nettuno fino all’altezza del Chiasso dei Baroncelli. Le riprese interesseranno la facciata principale di Palazzo Vecchio e la parte di Arengario su cui poggia il David. Dal terrazzino verrà fatto penzolare il manichino di un impiccato (le operazioni di preparazione per il fissaggio del manichino inizieranno il 13 ottobre ed è prevista la rimozione momentanea delle bandiere e dello stendardo per Giulio Regeni; il manichino vero e proprio sarà appeso la mattina del 16). Sono previsti alcuni provvedimenti di limitazione del traffico, come la chiusura di via Vacchereccia. Il disallestimento del set comincerà lunedì alle 15 e terminerà alle 21.

Tag:, ,

Gilda Giusti

Gilda Giusti

Redazione Firenze Post

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.