Skip to main content

Roma: sacerdote di Firenze sequestrato in Nigeria. Indaga la procura

ROMA – Un sacerdote fiorentino della diocesi di Roma è stato sequestrato ieri in Nigeria. Sull’accaduto è già stata allertata l’unità di crisi della Farnesina e la Procura di Roma, gruppo Antiterrorismo, ha aperto un fascicolo di indagine. In base a quanto si apprende, il sacerdote, Maurizio Pallù, 63 anni, nato a Firenze, è stato bloccato ieri, insieme ad altre 4 persone, mentre si stava recando a Benin city, nel sud della Nigeria. I quattro sono stati fermati da un gruppo armato che li ha rapinati di tutti i loro averi e ha rapito il sacerdote che si trova in missione in Nigeria da tre anni. L’indagine della Procura di Roma è affidata al pm Sergio Colaiocco.

Nella parrocchia a San Bartolomeo in Tuto alle porte di Firenze, don Maurizio Pallù, il prete rapito oggi in Nigeria, si è recato spesso anche negli ultimi tempi, di ritorno dal paese africano. Al telefono della parrocchia, in serata, risponde il viceparroco che dice di averlo visto per l’ultima volta meno di un mese fa. Qui tutta la comunità lo conosce bene. Ci siamo scambiati un saluto, mi ha detto che andava tutto bene e che cercava di fare bene la sua missione, afferma il viceparroco colpito per quanto accaduto.

fiorentino, Nigeria, rapito, sacerdote

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741