Lo ha scritto Riccardo Romeo Jasinski, Commissario Colonnello del Corpo militare della CRI

Firenze: alluvione del 1966, un libro ricorda l’attività della Croce Rossa per il soccorso alla popolazione

di Redazione - - Cronaca

FIRENZE – Giovedì 2 novembre, a pochi giorni dal triste anniversario che tutti i fiorentini ricordano – nella Sala Gonfalone a Palazzo del Pegaso del Consiglio Regionale della Toscana in Via Cavour 4, alle 17.30 – è stato presentato il libro di Riccardo Romeo Jasinski, “La Croce Rossa Italiana nell’alluvione del 4 novembre 1966. Il ruolo del Comitato di Firenze”, pubblicato dalle Edizioni Tassinari Firenze.

Ne hanno parlato Eugenio Giani, Presidente del Consiglio regionale della Toscana, Lorenzo Andreoni, Presidente del Comitato CRI di Firenze, Paolo Padoin, già prefetto di Firenze e Presidente dell’Opera Medicea laurenziana, Elvezio Galanti, esperto di protezione civile, già Direttore del Dipartimento della protezione civile, Paolo Vanni, emerito dell’Università di Firenze, già Delegato Nazionale alla storia della CRI, e ovviamente lo stesso autore.

Il libro è una raccolta documentale ricavata dagli archivi storici della Croce Rossa e rappresenta il primo sforzo per recuperare la relazione operativa in quei tragici momenti, tra la Pubblica Amministrazione Comunale ed una grande organizzazione nazionale e internazionale come la Croce Rossa. Anche se all’apparenza questi documenti possono assumere il carattere di semplici elenchi dei centri operativi, contenenti indirizzi, resoconti del materiale di prima necessità distribuito ai cittadini bisognosi, richieste di aiuto vario, sono invece i segnali inequivocabili di una città che si è subito attivata per risollevarsi da sola.

Tutti gli intervenuti hanno tenuto a sottolineare come l’autore – Riccardo Romeo Jasinski, Angelo del Fango e Colonnello commissario (in congedo) del Corpo Militare della Croce Rossa Italiana – con il suo libro abbia ricostruito, in maniera meticolosa e precisa, con una dovizia impressionante di documenti, materiale e foto, l’importante ruolo rivestito dalla Croce Rossa Italiana nella lunga opera di assistenza e soccorso alla città ferita. Grazie al paziente lavoro di analisi dell’archivio vengono riportati alla luce dati interessanti e inediti che aprono una finestra sull’enorme lavoro svolto dalla Croce Rossa Italiana per il superamento dell’emergenza.

La pubblicazione non ha l’intento di raccontare ciò che è successo in quei giorni a Firenze, troppe sono i lavori già pubblicati su questo tema, ma ha l’importante finalità di far conoscere l’azione della Croce Rossa a livello nazionale e internazionale nei confronti della popolazione fiorentina.

Sono riportate foto dell’epoca e documenti, relazioni sui soccorsi ricevuti e distribuiti ai fiorentini e non solo. Sono raccolti anche semplici pezzi di carta con annotati gli oggetti donati, lettere di richieste di aiuto di cittadini indirizzate al Comitato della CRI di Firenze, di Roma ma anche di Ginevra, sede del Comitato Internazionale della Croce Rossa. Uno spaccato di storia nazionale e fiorentina in particolare, che finora era rimasta ingiustamente oscurata e che adesso emerge alla luce, permettendo di ricordare con riconoscenza gli interventi realizzati dalla Croce Rossa, in collegamento con gli organismi istituzionali dell’epoca e i privati, a salvaguardia e ristoro della popolazione così duramente colpita.

 

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.