Vento e freddo durante tutto il persorso

Firenze Marathon: prima vittoria di un atleta del Bahrein. Fra le donne tripletta etiope

di Redazione - - Cronaca, Sport, Top News

FIRENZE – La Asics Firenze Marathon numero 34 non è stata certo favorita dal tempo, pioggia, vento e freddo hanno accompagnato gli atleti e gli spettatori per tutta la mattinata. Nonostante questo diecimila iscritti, circa novemila partenti, 300 più dell’anno scorso, hanno dato spettacolo. Presente, come ogni anno, Alex Zanardi .

La gara – Tra gli uomini vince Zelalem Bacha Regasa, del Bahrein, davanti all’etiope Tadesse Mamo Temechachu. Un arrivo sul filo di lana, quasi al fotofinish. Per Regasa, 29 anni, una vittoria al debutto in maratona. E ‘la prima vittoria asiatica alla Maratona di Firenze, dove la vittoria italiana manca dal 2003 (con Angelo Carosi). Primo atleta toscano è stato Luca Tocco del GP Parco Alpi Apuane, ottavo in 2”27″17. Finora 15 vittorie europee, una sudamericana e per il resto sempre Africa con Kenya e Etiopia. Adesso il Medio Oriente del Bahrein.

 

Tra le donne vince l’etiope Arissi Dire Tune in 2h28’57” che ha preceduto dopo un lungo testa a testa la connazionale Amente. Terza l’altra etiope Mesera Hussen Dubiso. Prima italiana, ottava, la vicentina Maurizia Cunico, in 2:53:51. Prima atleta toscana, seconda italiana, e decima donna assoluta è stata Anna Laura Mugno delll”Orecchiella Garfagnana, che ha chiuso poco dopo, in
2:54”48″, al debutto sulla distanza.

Nell’handbike vince il pratese Christian Giagnoni (Team Giletti) per distacco. Per Giagnoni è il bis dopo la vittoria del 2016. Sul podio secondo il palermitano Dario Bartolotta e terzo il fiorentino di Pelago Fabrizio Caselli del team Tredici Bike di Montemurlo.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.