Skip to main content

Firenze, carabinieri: la procura militare chiude indagini

ROMA – Carabinieri accusati di violenza sessuale: la procura militare di Roma ha chiuso le indagini sui due carabinieri accusati di aver violentato due studentesse americane, nella notte tra il 6 e il 7 settembre scorsi, a Firenze, e si appresta a chiedere il loro rinvio a giudizio per violata consegna e peculato.

Due reati militari, perché l’ufficio del procuratore Marco De Paolis solo di questi si è interessato: ad indagare sulla violenza sessuale denunciata dalle due ragazze è invece la procura ordinaria di Firenze che, dopo aver sentito per una giornata intera, il 22 novembre scorso, le presunte vittime dello stupro, che hanno confermato di aver subito gli abusi, si accinge a sua volta a chiudere l’inchiesta. La procura militare, nell’avviso di conclusione indagini, atto che prelude alla richiesta di rinvio a giudizio, contesta al carabiniere scelto Pietro Costa e all’ appuntato scelto Marco Camuffo i reati di violata consegna continuata e aggravata e di concorso in peculato militare aggravato.

carabinieri, procura militare, studentesse americane

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741