Le interviste dopo Fiorentina-Sassuolo

Pioli: «Stiamo risalendo. Veretout gran sorpresa. A Napoli ce la giocheremo»

di Ernesto Giusti - - Sport

Thereau in area del Sassuolo

FIRENZE – Stefano Pioli con il volto disteso. Sembra un altro. Come la sua Fiorentina. Arriva in sala stampa e dice: «Servono prestazioni come quella contro il Sassuolo se vogliamo mantenere certe posizioni. Salvo il secondo tempo, affrontato in modo meno convincente.  Veretout è sicuramente una sorpresa, non era facile inserirsi così velocemente. Ne abbiamo tanti di giocatori con qualità, Veretout è una situazione positiva difficile da aspettarsi in tempi così rapidi. C’è spazio per tutti e voglia di fare, dobbiamo lavorare quotidianamente. Lavorando così ci potremmo togliere in futuro le nostre soddisfazioni».

Stefano Pioli

E ancora: «Sapevamo che il Sassuolo ci avrebbe aspettato, dovevamo essere veloci. Abbiamo avuto soluzioni importanti, migliori rispetto ad altre partite. Ho visto un passo in avanti, all’inizio della ripresa abbiamo smesso di muovere palla velocemente e si è visto. Il Napoli? E’ una squadra fortissima, noi cercheremo di mettere in campo le nostre armi, sapendo che la prestazione la possiamo fare, pur soffrendo tanto, anche con avversari forti. Babacar e Simeone? Stiamo giocando con due punte, perché Thereau è un attaccante. Simeone mi piace così, svaria molto, possiamo insistere su queste situazioni. La difesa è migliorata. Domenica prossima ci troveremo altri tipi di difficoltà, dovremo dare altre risposte contro giocatori assai diversi».

Beppe Iachini è deluso. Gli ha fatto piacere il corso della curva Fiesole, dedicato a lui come generoso ex viola. Sul Sassuolo deve lavorare parecchio. Afferma: «La Fiorentina è una buonissima squadra. Noi non abbiamo avuto l’approccio giusto. Lavoreremo per fare meglio».

Tag:, , , ,

Ernesto Giusti

Ernesto Giusti

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.