E' scontro aperto con la proprietà

Fiorentina, tifosi contro Della Valle: «Non siamo burattini. Con Juve no coreografie»

di Redazione - - Cronaca, Sport

L’esultanza dei tifosi viola per la vittoria a Bologna

FIRENZE – La vittoria di Bologna non ha per nulla contribuito a migliorare i rapporti fra i tifosi viola e la famiglia Della Valle. E questo  nonostante la visita, per la prima volta in questa stagione, degli stessi proprietari viola il giorno primo a tecnico e a giocatori. Venerdì prossimo, in occasione della sfida con la Juve, non ci sarà la consueta coreografia in curva Fiesole come annunciato attraverso un duro comunicato dal club Unonoveduesei, il gruppo ultrà attualmente più rappresentativo.

A motivare tale decisione «le condizioni sempre più assurde e stringenti dettate dalla  società e dalla questura che – spiega la nota – hanno portato a diffide e multe nei nostri confronti per alcuni striscioni. Con questa decisione vogliamo ribadire che i tifosi e gli ultras della Fiesole non sono i burattini di nessuno».

Quindi l’ennesima contestazione ai Della Valle definiti nel comunicato «speculatori e sfruttatori di immagine, senza alcun amore per la nostra squadra e la nostra città: questa proprietà ha fatto il suo tempo». Infine l’appello a tutto il popolo viola a portare comunque una bandiera o una sciarpa «perché saremo noi tifosi la coreografia, venerdì il Franchi dovrà essere una bolgia».

Tag:, ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: