Skip to main content

Elezioni: centrodestra promette lavoro, taglio tasse e Italia sicura. Berlusconi, Meloni, Salvini e Fitto giurano

Giorgia Meloni, Silvio Berlusconi, Matteo Salvini, Raffaele Fitto

ROMA – Centrodestra unito a Roma. Come promesso. Con l’arrivo di Silvio Berlusconi ha preso il via l’iniziativa comune. Il leader di Forza Italia è stato l’ultimo ad arrivare al Tempio di Adriano, a Roma, ed è salito sul palco per fare una foto insieme con Salvini, Meloni e Fitto. In sala è presente anche Stefano Parisi, candidato del centrodestra per la regione Lazio che alla fine ha fatto anche lui la foto con i leader. Lavoro, sicurezza e taglio delle tasse i punti cardine del programma.

«Abbiamo la speranza di poter raggiungere la maggioranza sia alla Camera che al Senato per formare un governo solido di cui il Paese ha bisogno – ha detto Silvio Berlusconi – Dal momento in cui saremo maggioranza vi garantiamo che la nostra lealtà sarà assoluta. Saremo una forza di aggressione rispetto a tutto quello che ha fatto la sinistra».

«Grazie di essere qui, sono felice che abbiamo trovato un momento per stare insieme. E’ importante che gli italiani ci vedessero insieme – ha detto Giorgia Meloni -. Ci sono due scelte: o vince il centrodestra o è il caos e nel caos c’è il ritorno alle urne, il governi di inciuci. O diamo al Paese un governo di patrioti oppure l’Italia avrà un altro governo di sudditi da quando è stato destituito il nostro governo nel 2011 l’unico che faceva gli interessi degli italiani. Dobbiamo essere chiari, chiediamo agli italiani anche ai delusi di andare a votare per dare al Paese un governo che faccia i loro interessi”. “Oggi – prosegue – ci diciamo che il centrodestra è l’unico perimetro possibile, oggi siamo riusciti fare la manifestazione anti inciucio. Noi siamo pronti a governare. Di Maio ha lanciato una serie di malcapitati come sua squadra di governo – ha detto Giorgia Meloni -. io credo che anche dalla composizione del governo stesso noi riusciremo a stabilire le nostre priorità. A me piacerebbe che si facesse il ministero della Giustizia sociale ma prima dei ministri sono importanti gli obiettivi»

«Non vedo l’ora che ci mandiate al governo per abolire la legge Fornero – ha detto Matteo Salvini, leader della Lega  –. Abbiamo poi una legge già pronta come la legittima difesa che per noi è sempre legittima, gli amici del Pd hanno approvato la legittima difesa di notte quindi nel nostro Paese si può delinquere in base all’ora legale». Berlusconi interviene dicendo: «Se un ladro entra in una gioielleria gli devi chiedere ‘scusi ma è una pistola vera o no’, solo allora ti puoi difendere. Se ti trovi uno in casa significa che lo Stato ha già fallito perché la prima cosa che deve fare il Paese è la sicurezza dei cittadini». A quel punto riprende la parola Salvini che aggiunge: «Non credo che se noi andiamo al governo possano scomparire tutti i ladri ma con noi finiranno in galera e lavoreranno per ripagare quanto fatto».

«Noi siamo felici di essere a questo tavolo – ha detto Raffaele Fitto -. Abbiamo firmato un programma che è un onore ma anche un onere. In Italia c’è una sola soluzione: votare il centrodestra e noi giochiamo una partita per vincere e non per ipotizzare altre soluzioni».

 

centrodestra, Giorgia Meloni, matteo salvini, Raffaele Fitto, silvio berlusconi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741