Elezioni: Viminale comunica seggi attribuiti dopo lo scrutinio non definitivo. mancano ancora complessivamente 47 sezioni e 16 collegi

di Paolo Padoin - - Cronaca, Politica, Top News

ROMA – Non è ancora definitiva, ma comunque ampiamente delineata, l’attribuzione dei seggi di Camera e Senato a coalizioni e forze politiche, anche se occorrerà ancora attendere per avere il dato finale. Il ministero dell’Interno già dal pomeriggio ha infatti reso noto di aver concluso le operazioni di aggiornamento online dello scrutinio dei voti espressi . Il riparto provvisorio dei seggi, spiega il Viminale, “si riferisce ad uno scrutinio non definitivo, non essendo pervenuti i risultati di tutte le sezioni”. Alle ore 23,30 di oggi 6 marzo, praticamente a due giorni dalla chiusura dei seggi, ne mancano ancora 27 alla Camera e 20 al Senato. Al Senato sono stati chiusi 109 su 115 collegi e alla Camera 221 su 231. Siamo proprio il paese di Pulcinella.

Si tratta quindi di “dati provvisori, tenendo conto che alcuni verbali risultano essere stati inviati direttamente alle Corti di Appello che,
come previsto dalla legge, provvederanno alla proclamazione degli eletti”.

Al momento alla Camera risultano attribuiti 260 seggi al centrodestra (109 nei collegi uninominali e poi nel proporzionale 73 alla Lega, 59
a Forza Italia, 19 a Fratelli d’Italia); 221 al Movimento 5 stelle, 112 al centrosinistra (24 nei collegi uninominali, 86 al Pd e 2 alla
Svp) e 14 a Liberi e uguali, per un totale di 607 su 630.

Al Senato invece il centrodestra è a quota 135 (58 uninominale, 37 Lega, 33 Fi, 7 Fdi), il Movimento 5 stelle a 112, il centrosinistra a 57 (13
uninominali, 43 Pd, 1 Svp) e Liberi e uguali a 4, per complessivi 308 seggi su 315.

In 40 anni di carriera prefettizia non mi era mai trovato di fronte a  una situazione caotica del genere.

Tag:, , ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.