Skip to main content

Week End 17-18 Marzo a Firenze e in Toscana: spettacoli, eventi, mostre

FIRENZE

Claudia Cardinale al Teatro Verdi – Al Teatro Verdi (Via Ghibellina, 99) sabato 17 alle 20.45 e domenica alle 16.45 c’è «La strana coppia» di Neil Simon (la commedia portata sul grande schermo da Walter Matthau, che ne era stato il primo interprete a Broadway, e Jack Lemmon) con Claudia Cardinale e Ottavia Fusco, l’una e l’altra a lungo legate al regista Pasquale Squitieri, che avrebbe voluto dirigerle, ma è scomparso lo scorso anno e lo spettacolo diventa un omaggio alla sua memoria, messo in scena dal suo aiutoregista prediletto Antonio Mastellone, tramite l’utilizzo dei suoi appunti di regia. Sempre al Teatro Verdi, sabato 17 alle 16.30 c’è «Il Fagiolo Magico», operina per ragazzi in un atto unico per soli, coro e orchestra. I testi sono di Dania Morini, le musiche di Alessandro Moro e Giacomo Riggi. L’Orchestra della Toscana (ORT) è diretta da Carlomoreno Volpini. Si tratta della prima produzione curata dalla sezione educational della Fondazione Ort, formata dai professori d’orchestra, che vede la collaborazione con varie scuole fiorentine e metropolitane. : Posto unico bambini €5, adulti €8. Biglietti in vendita presso la Biglietteria del Teatro Verdi (tel. 055 21.23.20 – orario 10/13 e 16/19) e presso tutti i punti del Circuito Regionale Box Office. Online su www.teatroverdifirenze.it

Liliana Cavani alla Pergola – Al Teatro della Pergola sabato 17 alle 20.45 e domenica 18 alle 15.45 Liliana Cavani dirige Geppy Gleijeses e Vanessa Gravina ne «Il piacere dell’onestà» di Luigi Pirandello, commedia che mette in scena la differenza tra essere e apparire, tra la maschera sociale e chi siamo veramente, il bisogno di aver stima di noi stessi, l’animo bestiale che si fonde con il sentimento in situazioni proibitive. Biglietti da 14 a 34 euro, in vendita anche online.

Amici della Musica – Al Teatro della Pergola (via della Pergola 18) sabato 17 alle 16 suona il pianista Seong-Jin Cho, classe 1994, che nell’ottobre del 2015 ha vinto il primo premio al celeberrimo Concorso Chopin di Varsavia. In programma musiche di Beethoven, Debussy e Chopin (biglietti da 14 a 25 euro). Domenica 18 alle 21, al Saloncino della Pergola c’è il Trio Montrose, frutto di un rapporto prolungato e proficuo tra il pianista Jon Kimura Parker e il Quartetto di Tokyo. Prende il nome dal Château Montrose, un vino di Bordeaux molto apprezzato dopo i concerti… Musiche di Haydn, Šostakovič e Mendelssohn (biglietti 20 e 25 euro). Dettagli su http://amicimusicafirenze.it

Jovanotti – Sabato 17 al Nelson Mandela Forum di Firenze (Piazza Berlinguer) sesta data fiorentina del Lorenzo Live 2018. Nel nuovo show di Jovanotti (ancora al Mandela il 19, 20 e 22 marzo) sono in scena anche Saturnino (basso), Riccardo Onori (chitarra), Cristian Rigano (tastiere e synth), Franco Santarnecchi (piano e fisarmonica), Gareth Brown (batteria), Leo di Angilla (percussioni), Gianluca Petrella (trombone), Jordan MC Lean (tromba), Matthew Bauder (Sax). Scaletta di 30 pezzi; maxi-schermo. maxi-palco, maxi-scenografie. Biglietti da 43 a 80 euro.

Carrozzeria Orfeo – Al Teatro di Rifredi (via Vittorio Emanuele II, 303 – Firenze) sabato 17 alle 21 Carrozzeria Orfeo presenta «Thanks for vaselina» di Gabriele Di Luca, che firma anche la regia con Massimiliano Setti e Alessandro Tedeschi. In scena, oltre a Di Luca e Setti, troviamo  Beatrice Schiros, Ciro Masella e Francesca Turrini. Un delirante spettacolo-cult il che ha registra regolarmente il tutto esaurito nei teatri. Informazioni 055/422.03.61 –  www.toscanateatro.it. Ingresso intero € 16, ridotto € 14, prevendita Teatro di Rifredi -Box Office dal lunedì al sabato (ore 16:00 – 19:00) |  www.boxol.it

Requiem di Mozart – Come tradizione, sarà la Messa di Requiem di Wolfgang Amadeus Mozart a inaugurare la stagione dell’Orchestra da Camera Fiorentina, domenica 18 e lunedì 19 alle 21 all’Auditorium di Santo Stefano al Ponte Vecchio. All’orchestra di retta da Giuseppe Lanzetta si unisce il Coro Harmonia Cantata di Raffaele Puccianti; soprano Sabrina Bessi, contralto Patrizia Scivoletto, tenore Vladimir Reutov, basso Diego Colli. La serata di domenica 18 sarà in ricordo di Niccolò Ciatti, il giovane fiorentino ucciso in Spagna, e l’incasso verrà devoluto alla Onlus Niccolò Ciatti. Biglietti 20 / 15 euro. www.orchestrafiorentina.it

Don Milani in musical al Puccini – Domenica 18 alle 21 al Teatro Puccini (via delle Cascine 41, Firenze; ingresso 15 euro, soci Unicoop 13 euro; info e prenotazioni 3662844676) debutta «Don Milani. Il Musical», nuovissimo spettacolo ispirato alla sua scuola, al suo modo di concepire la società e la vita. Lo firma e lo interpreta Rodolfo Banchelli, cantautore e ballerino (che fu campione mondiale di boogie woogie e rock and roll), in scena con Cinzia Daloiso e gli artisti della Bottega dello Swing: Daniele Panini, Carlotta Bissoni Fattori, Sofia Donatelli; al pianoforte Fabio Vannini. Sabato 17 alle 21 saranno invece «Contemporaneamente insieme» sul palco Guido Catalano e Dente. Il primo è un bizzarro poeta comico che scrive per Il Corriere della Sera di Torino e collabora con Smemoranda. Dente  è invece un nome di punta della musica d’autore italiana, originale e dotato (biglietti 16/12 euro,  prevendite Box Office, www.boxol.it e www.ticketone.it).

Irlanda in festa – Sabato 17 all’Auditorium FLOG (via M. Mercati 24b; apertura ore 21; ingresso 10 euro, ridotto 6 in prevendita; prevendite Box Office – Boxol), nel giorno di san Patrizio, per il secondo appuntamento di Irlanda in festa, direttamente dai più malfamati pub irlandesi, birra e whisky di malto scorrono a fiumi e gli astemi sono una razza mai nata, arrivano i Drunken Lullabies. Scalda l’atmosfera, in prima serata, il Power Gipsy Dance della Baro Drom Orkestar (nella foto), che ha a che fare più coi Balcani che con l’Irlanda, ma fa ballare dalla prima all’ultima nota.

Uova toste all’Alfieri – Per la rassegna Magico Teatro, ideata e curata da Sergio Bini in arte Bustric, domenica 18 alle 16 allo Spazio Alfieri (via dell’Ulivo) c’è lo spettacolo «Uova Toste» della compagnia Mulino ad arte, sul tema dei disturbi alimentari infantili. Intero €15, bambini fino a 12 anni  €10, ridotto soci Unicoop €13 un adulto + un bambino gratis.

A Palazzo Vecchio con Vasari – Domenica 18 alle 19 Giorgio Vasari racconta la storia e la vita della Sala Grande, più nota come salone dei Cinquecento, nel Museo di Palazzo Vecchio. Una sala di enormi dimensioni, rinnovata per volere di Cosimo I de’ Medici con l’intento di dispiegare gli episodi più importanti della storia di Firenze e celebrare il potere mediceo sul Ducato di Toscana. Durata della visita 1 ora, ingresso gratuito per minori di 18 anni, soci ICOM, ICOMOS e ICCROM, disabili e accompagnatori, guide turistiche e interpreti; 8€ 18/25 anni e studenti universitari, 10€ maggiori di 25 anni + visita 2€ residenti città metropolitana, 4€ non residenti (previsto accesso solo al Salone dei Cinquecento), biglietto 2×1 soci Unicoop. Prenotazione obbligatoria,  055-2768224, 055-2768558, info@muse.comune.fi.it

Balli siculi al Progresso – Al Progresso (via Vittorio Emanuele n. 135; ingresso soci ARCI) sabato 17 dalle 10.30 per tutto il giorno stages di danze siciliane a cura di TreTTempi Folk; le danze più complicate saranno studiate durante gli orari dello stage, le più semplici verranno mostrate direttamente durante la festa a ballo finale, con concerto dal vivo alle 21.30. Barbara Crescimanno: conduzione danze, tamburi a cornice; Michele Piccione: zampogna, tamburi a cornice, marranzano, percussioni; Marco Macaluso: fisarmonica; Alessandro Venza: chitarra. Ingresso concerto 8 / 6 euro; stages a prezzi differenziati a seconda del numero di ore prescelto.

Thomas – Sabato 17 alle 18,30 al Viper Theatre (via Pistoiese / via Lombardia; biglietto: 20 euro; prevendite Box Office, info tel. 055.218647 – 055 0195912 – www.lndf.itwww.viperclub.eu), torna dal vivo il diciassettenne Thomas, a pochi mesi dall’uscita del suo disco eponimo, pubblicato per Warner Music Italy arrivato rapidamente al primo posto della classifica.

Careggi in Musica – Domenica 18 alle 10.30 all’Aula Magna del Nuovo Ingresso dell’Ospedale di Careggi, (Largo Brambilla 3, ingresso libero) concerto del duo formato da Davide Burani all’arpa e Giovanni Mareggini al flauto, per Careggi in Musica, stagione di musica in ospedale organizzata dal 1999 da A.Gi.Mus. ed Azienda Ospedaliero – Universitaria Careggi. Il programma, dal titolo Il Dolce Suon, prevede musiche di Bach, Köhler, Rossini, Caramiello, Tedeschi. Ingresso libero.

Intelligenza artificiale allo Stensen – Sabato 17 alle 15.30 allo Stensen (viale Don Minzoni 25), per il ciclo di incontri sull’intelligenza artificiale, si parla di «Armi intelligenti: scenari etici e politici», per interrogarsi su quale futuro ci attende a partire dalla ricerca scientifica nella robotica e sulle armi. Interverranno Gianpiero Siroli, ricercatore nel campo della Fisica Subnucleare presso il Dipartimento di Fisica e Astronomia dell’Università di Bologna; Guglielmo Tamburrini, professore di Filosofia della scienza e della tecnologia presso l’Università di Napoli Federico II; Federico Laudisa, docente di scienze della formazione all’Università di Milano Bicocca. Ingresso libero,info www.stensen.org, 055/576551.

Tenax – Al Tenax (Via Pratese, 46; apertura porte ore 22:30; ingresso 20/23/25 €, vietato ai minori di 18 anni) sabato 17 un big dell’elettronica berlinese: in consolle per l’appuntamento con Nobody’s Perfect arriva Dixon, numero uno incontrastato nella Top Dj di Resident Advisor dal 2013 al 2017 e fondatore dell’iconica etichetta Innervisions.

Mercato della Quaresima alle Cascine – Domenica 18, perturbazione permettendo, c’è il Mercato della Quaresima al Parco delle Cascine.

Mostre – A Palazzo Strozzi c’è «Nascita di una Nazione. Tra Guttuso, Fontana e Schifano»: viaggio tra arte, politica e società nell’Italia tra gli anni Cinquanta e il periodo della contestazione del Sessantotto attraverso ottanta opere di artisti come Renato Guttuso, Lucio Fontana, Alberto Burri, Emilio Vedova, Enrico Castellani, Piero Manzoni, Mario Schifano, Mario Merz e Michelangelo Pistoletto. L’esposizione, a cura di Luca Massimo Barbero, riunisce opere emblematiche del fermento culturale italiano del secondo Dopoguerra, gli anni del cosiddetto “miracolo economico”. Fino al 22 luglio. Biglietti: intero € 12, ridotto € 9,50, scuole € 4. Info: +39 055 2645155 info@palazzostrozzi.org, http://www.palazzostrozzi.org

L’importanza dell’arte tessile a Firenze nel Trecento, sia dal punto di vista economico che nel campo della produzione artistica e nei costumi della società del tempo, è illustrata dalla mostra «Tessuto e ricchezza a Firenze nel Trecento. Lana, seta, pittura» che la Galleria dell’Accademia (via Ricasoli) ospita fino al 18 marzo 2018. Dipinti, un vestitino in lana prestato dal National Museum di Copenhagen, confezionato a metà del XIV secolo per una bimba, recuperato dagli archeologi in Groenlandia, il piviale del Museo Nazionale del Bargello.

Agli Uffizi nella sala del Camino e nell’adiacente sala Detti una retrospettiva della pittrice bolognese del Seicento Elisabetta Sirani: circa 40 tra tele e disegni dell’artista fino al 10 di giugno. Nell’ex-reggia medicea di Palazzo Pitti esposizione dedicata alla scultrice sarda Maria Lai, scomparsa nel 2013. Fino al 3 di giugno.

Nella chiesa sconsacrata di Santo Stefano al Ponte fino al 1 maggio 2018 c’è la mostra Monet Experience and the Impressionists. Tutti i giorni, dal lunedì alla domenica, dalle 10 alle 19.30. Ogni domenica mattina tra le 10 e le 12,30, durante la rappresentazione immersiva i danzatori della Lyricdancecompany proporranno spettacolari interventi ispirati a Monet e al mondo impressionista, con le coreografie firmate da Alberto Canestro, direttore della compagnia. I ballerini si avvarranno della scenografia unica di ‘Monet Experience’, dopo il positivo riscontro di pubblico del primo esperimento di fusione della danza con le mostre multimediali proposte da Crossmedia a Santo Stefano al Ponte, in occasione di ‘Klimt Experience’. La biglietteria chiude alle 18.30. Intero 13 euro, 10 per studenti e over 65. Pagano 5 euro i bambini dai 5 ai 12 anni, gratuito sotto i 5 anni. Agevolazioni per le famiglie da 4, 5 o 6 persone, che pagano rispettivamente 34, 40 e 44 euro. In gruppo (minimo dieci persone) si paga 9 euro.

Al Museo di Villa Bardini (Costa San Giorgio, 2) fino al 3 giugno c’è la mostra «Da Pinocchio a Harry Potter. 155 anni d’illustrazione italiana dall’Archivio Salani dal 1862». Dal martedì alla domenica, orario 10-19.

A Palazzo Medici Riccardi (via Cavour 3) è stata proprogata fino al 3 aprile la mostra «Made in New York: Keith Haring. L’origine della Street Art».

Presso lo spazio 79rosso in via dei Serragli 79r c’è la mostra “AIRSHIPS | DIRIGIBILI. Navi tra le nuvole”: un’esposizione di tavole di qualità fotografica e di grande formato a tiratura limitata dedicate ai più famosi dirigibili, ideate, disegnate e prodotte da Max Pinucci, designer e docente. Tavole e disegni in tecniche miste digitali, nate per raccontare l’incommensurabile ambizione e l’inusuale bellezza dei dirigibili, navi tra le nuvole. Accompagnate da immagini, proiezioni, suoni, immagini d’epoca, modelli. Fino al 23 marzo.

Al Museo del Tessuto di Prato fino al 27 maggio ci sono in mostra i costumi settecentieschi del film «Marie Antoinette». Martedì-giovedì: 10-15; venerdì e sabato: 10-19; domenica: 15-19. Ingresso 7 / 5 euro.

È stata prorogata fino al 25 marzo 2018 a Pistoia l’esposizione nella chiesa di San Leone del gruppo scultoreo della «Visitazione» di Luca Della Robbia, eseguito intorno al 1445 per la chiesa di San Giovanni Fuorcivitas di Pistoia e recentemente restaurato all’Opificio delle Pietre Dure di Firenze grazie al sostegno dei musei americani «Museum of Fine Arts» di Boston e della «National Gallery of Art» di Washington, che l’hanno tenuta in esposizione fino a luglio 2017.

A Siena è stata prorogata fino all’8 aprile  la mostra sul celebre pittore senese Ambrogio Lorenzetti, allestita presso il complesso museale di Santa Maria della Scala, a Siena. Il contributo che Ambrogio diede alla città è ancora tangibile in diversi edifici , ma molte delle sue opere sono finite in importanti musei sparsi in giro per il mondo. La Mostra ne fa tornare o giungere una prima volta nella terra del loro artista diverse.

FIESOLE

Domenica 18 alle 11 all’Auditorium Sinopoli della Scuola di Musica di Fiesole (Via delle Fontanelle 24, ingresso Libero) si ascoltano il trio Ars et labor e il clarinettista Ivano Rondoni che eseguono il Quatuor pour la fin du temps pour violon, clarinette en si bémol, violoncelle et piano di Olivier Messiaen (1908 – 1992).

CAMPI BISENZIO (FI)

A vent’anni di distanza dal debutto sulle scene, sabato 17 alle 20.30 il Teatrodante Carlo Monni (Piazza Dante, 23) ospiterà per la prima volta la proiezione in pubblico del cult toscano «Fermi tutti questo è uno spettacolo, Pinocchio», la celebre favola di Collodi, interpretata in chiave moderna e ironica da Alessandro Paci, Massimo Ceccherini e dal grande Carlo Monni. All’evento, che raccoglie fondi a sostegno di Cure2Children Foundation, partecipa Alessandro Paci (ingresso 10 euro). La proiezione è preceduta dalla presentazione di “Balenando in Burrasca”, il libro di Pilade Cantini su Carlo Monni edito da Edizioni Clichy. Prima della serata sarà possibile gustare un originale aperitivo a tema con cocktail ispirati a Carlo Monni e ai suoi personaggi Bozzone e Vitellozzo presso il Bar Mezz’a Campi e farsi un selfie in panchina con la sua statua.

SAN DONATO IN COLLINA – BAGNO A RIPOLI

Ultimo fine settimana a San Donato in Collina per la sagra delle frittelle di San Giuseppe.

CERTALDO (FI)

Sagra del tartufo marzuolo al Centro Polivalente Antonino Caponnetto (Viale Matteotti – Certaldo; info 0571.668974 – 338.7415160 www.asstartufaivaldelsa.org) nei giorni 16-18 e 23-25 marzo.

PRATO

Al Teatro Metastasio (Via Benedetto Cairoli, 59; info: 0574.608501 www.metastasio.it) sabato 17 alle 19.30 e domenica 18 alle 16.30 va in scena «Delitto e castigo», dal romanzo di Fëdor Dostoevskij. Celebre a livello internazionale per la maniera provocatoria e irriverente con la quale sceglie di adattare le opere classiche, il regista Konstantin Bogomolov, moscovita quarantenne, firma la regia; la scena ricorda le ambientazioni tarantiniane di «Pulp Fiction» (pellicola alla quale Bogomolov paragona l’opera di Dostoevskij) e San Pietroburgo è sostituita con un’atmosfera tendente a certi modelli caratteristici delle sitcom americane, in cui le azioni tendono a concentrarsi attorno ad un divano. Con Anna Amadori, Marco Cacciola, Diana Hobel, Margherita Laterza, Leonardo Lidi, Paolo Musio, Renata Palminiello ed Enzo Vetrano.

Il ciclo delle Piacevoli Conversazioni prosegue al Teatro Magnolfi con la compagnia Gli Omini, formata da Francesco Rotelli, Francesca Sarteanesi, Luca Zacchini, Giulia Zacchini. Sabato 17 alle 19.30 con «La famiglia Campione» portano in scena dieci personaggi che assumono i modi, le parole, le storie di centinaia di persone conosciute per strada, nella rappresentazione di una famiglia allargata che mette a confronto tre generazioni. Domenica 18 alle 16.30 va in scena «Più carati», la storia di tre amici quarantenni che trovano un mucchio di soldi per terra. Info Teatro Metastasio – tel 0574 608501.

ABETONE (PT)

All’Abetone, da sabato 17 a sabato 24 marzo, si svolgono le finali del Pinocchio sugli sci.

PONTEDERA (PI)

Al Teatro Era domenica 18 alle 17.30 Carrozzeria Orfeo presenta «Thanks for vaselina» di Gabriele Di Luca.

PISA

Domenica 18 alle 21.30 al Teatro Sant’Andrea suonano Ivan Mazuze: sax, Hans Mathisen: chitarra,  Per Mathisen: basso, Raciel Torres: batteria. Pluripremiato sassofonista e compositore, Ivan Mazuze è originario del Mozambico ma vive in Norvegia, dove lavora come musicista-compositore collaborando a vari progetti tra il jazz, il folk e la musica tradizionale. Info: 055 240397 –  Prevendite online www.eventimusicpool.it Posto unico € 12/10 + d.p.

LUCCA

Al Teatro del Giglio (Piazza del Giglio, 13; info 0583.465320, www.teatrodelgiglio.it) sabato 17 alle 20.30 va in scena «Pia de’ Tolomei», tragedia lirica in due parti di Salvatore Cammarano, musica di Gaetano Donizetti, edizione critica a cura di Giorgio Pagannone.  Orchestra della Toscana, direttore Christopher Franklin. Coro Ars Lyrica, maestro del coro Marco Bargagna. Interpreti: Pia, moglie di Nello: Francesca Tiburzi, Ghino degli Armieri: Giulio Pelligra, Nello della Pietra: Valdis Jansons, Rodrigo, fratello di Pia: Marina Comparato, Piero, eremita: Andrea Comelli, Ubaldo, servitore di Nello: Christian Collia, Bice: Silvia Regazzo, Lamberto, antico servitore dei Tolomei: Claudio Mannino; regia Andrea Cigni, scene Dario Gessati, costumi Tommaso Lagattolla, luci Fiammetta Baldiserri. Nuovo allestimento del Teatro di Pisa, coproduzione Teatro di Pisa, Teatro del Giglio di Lucca e Teatro Goldoni di Livorno in collaborazione con Spoleto Festival USA.

All’Auditorium del Suffragio (Piazza del Suffragio) domenica 18 alle 17, per la Stagione Cameristica dell’Associazione Musicale Lucchese, concerto pasquale del Quartetto Prometeo formato da Giulio Rovighi e Aldo Campagnari (violini), Massimo Piva (viola), Francesco Dillon (violoncello). La voce narrante è di Sandro Cappelletto. Info: 0583.469960, www.associazionemusicalelucchese.it

LORO CIUFFENNA (AR)

Sabato 17 alle 21.30 presso l’auditorium comunale di Loro Ciuffenna (via Pratomagno 6, Ar) è protagonista l’electro-jazz dei pugliesi Apocalypse Trio, con Vincenzo Deluci alla tromba e live electronics, Camillo Pace al contrabbasso, Giuseppe Mariani alla batteria. In programma alcuni pezzi tratti dall’album “Apocalypse” e arrangiamenti di brani dei Radiohead, Brian Eno ed Ennio Morricone (ingresso intero 10€, ridotto 7€). Info www.valdarnojazzfestival.wordpress.com e www.eventimusicpool.it. Prevendite Box Office www.boxol.it

CAVRIGLIA (AR)

Sabato 17 alle 21.30 al Teatro Comunale di Cavriglia (AR), concerto di Nada, in cui riprende il Nada Trio, fondato nel 1994 con di Fausto Mesolella e Ferruccio Spinetti, chitarra e contrabbasso degli Avion Travel. Il loro CD vinse tra gli altri il Premio Tenco ed il premio Musicultura di Recanati. Tornati in studio nel 2017, registrarono il nuovo album “Nada Trio: La Posa” e appena finito il disco Fausto Mesolella morì. Ne prende il posto dal vivo Andrea Mucciarelli, chitarrista della scuola jazz/blues senese. Biglietti d’ingresso: interi 15 € – ridotti 12 €

 

Firenze, Irlanda in festa, mostre, Musica, musical, Teatro, Toscana, week end

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741