Una questione di sicurezza

Gomme invernali: dal 15 aprile scade l’obbligo di montarle. Perché conviene sostituirle

di Sergio Tinti - - Approfondimento, Cronaca, Economia, Top News

FIRENZE – In tema di sicurezza sulle strade, a mò di memorandum, veniamo a ricordare ai lettori che il prossimo 15 aprile scadrà l’obbligo di circolare sulle strade della nostra regione con i
pneumatici invernali montati o con le catene a bordo. Un obbligo – segnalato sulle autostrade, sulle strade statali e regionali dal cartello circolare a fondo blu – che era scattato per la stagione invernale , dal novembre 2017. Consigli? Quello di prendere appuntamento con il gommista di fiducia per sostituire “le calzature invernali” del nostro veicolo con le altre estive, senza rischiare di dover fare la fila.
Ma è proprio necessario, è davvero il caso, c’è risparmio?

COSTI – Specie in tempi dove al portafogli con alcune decine di euro in meno si guarda, che poi
sono quelli da andare a sborsare per rimontare le gomme estive ed equilibrarle, parlare della
problematica ci sembra doveroso. Quali i motivi per lasciare montate le invernali? Uno solo; se
si ha il battistrada così usurato da essere prossimo al limite di legge e conviene finire di
azzerarlo, decisi magari ad acquistare un treno invernale nuovo alle soglie dell’autunno
(ma attenzione, perché per il codice lo spessore del battistrada non deve essere inferiore a 1,6
mm!) . I motivi invece per passare alle estive? Diversi: innanzitutto perché il pneumatico invernale ha una mescola ricca di silice creata apposta per una migliore aderenza a temperature inferiori ai 7° e si deteriora di più col fondo asfaltato caldo; eppoi la tenuta di strada non è al top così come la guidabilità, e ancora la frenata lascia a desiderare. Per ultimo, si va incontro ad un maggior consumo di carburante.

ESPERIENZE – Uno studio condotto dall’ADAC, l’ACI tedesco, ci segnala che nei mesi estivi, su
strada asciutta, lo spazio d’arresto con coperture invernali può essere fino a 16 metri più lungo
rispetto a quello che si avrebbe con le estive, un rischio che ovviamente è meglio non correre.
Come si evince dalle nostre considerazioni, i vantaggi a sostituirli superano di gran lunga i
contro. Sono solito ricordare la battuta che ebbi da un tecnico del settore, anni addietro, alla
mia domanda postagli provocatoriamente: «A un non addetto ai lavori come farebbe capire
che è il caso di sostituire gli invernali con gli estivi?». Rispose: «Ma lei, per caso, in
spiaggia va con la tuta da sci?»

Tag:, ,

Sergio Tinti

Sergio Tinti

già Comandante Polizia Stradale della Toscana

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.