In passato erano sostenuti dal Movimento di lotta per la casa

Firenze: somali protestano davanti alla prefettura. Dopo due occupazioni abusive vogliono alloggio dal Comune

di Redazione - - Cronaca

Una manifestazione, nel passato, di migranti davanti alla prefettura

FIRENZE – Un gruppo di 29 somali che, a seguito del rogo dell’ex mobilificio Aiazzone, dove vivevano a Sesto Fiorentino, e nel quale il 12 gennaio 2017 mori’ un uomo di 44 anni e altri due restarono feriti, e che avevano occupato un”immobile dei Gesuiti, poi liberato, in via Spaventa, ha manifestato stamani all’esterno della prefettura di Firenze contro un foglio ricevuto dal Complesso albergo popolare e foresterie sociali del Fuligno ed in cui si comunica che il prossimo 19 aprile terminerà l”accoglienza presso l’Albergo popolare. Intanto, per martedì prossimo è fissato, sempre davanti palazzo di governo, un presidio. «E’ un mese – ha spiegato Osmann Gaal, rappresentante della comunità somale in Toscana – che cerchiamo di avere un incontro con il Comune ma senza riuscirci. Esistono diversi progetti dove questi ragazzi potrebbero essere inseriti». E’ logico che nel paese del bengodi questi migranti pretendano di essere mantenuti gratis e a vita a nostre spese.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.