Protestano contro la riforma Orlando e l'Anm

Giudici di pace: lo sciopero continua fino al 6 maggio. Nella prima settimana saltati 200.000 processi

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, Politica

ROMA – E’ cominciata la seconda settimana dello sciopero di un mese dei giudici di pace, che si prolungherà sino al 6 maggio. E «già 200.000 processi – fa sapere una delle organizzazioni di categoria, l’Unione nazionale dei giudici di pace- sono in stand-by dopo una sola settimana di sciopero. In attesa della formazione di un nuovo Governo continua l’incostituzionale opera di attuazione della controriforma della magistratura onoraria e di pace voluta dall”ormai sfiduciato Ministro Andrea Orlando,  una riforma concertata con l’ANM senza tenere in alcun conto le
richieste della categoria, calpestando i diritti dei cittadini ad un processo celere dinanzi a un giudice professionale e
terzo, violando tutte le raccomandazioni e decisioni della Corte di Giustizia Europea, della Commissione Europea, del Parlamento Europeo e del Comitato Europeo dei Diritti Sociali».
A breve la Corte di Giustizia Europea si pronuncerà specificamente sulla questione dei giudici di pace e dei
magistrati onorari italiani, e già la Commissione Europea, sia in sede di procedura di preinfrazione, sia dinanzi alla Corte di Giustizia Europea, si è pronunciata contro l’Italia per la manifesta violazione dalla direttiva comunitaria sul lavoro a tempo determinato e delle altre direttive di tutela del lavoro.
Gli scioperi continueranno «finche l’aberrante riforma Orlando non sarà cancellata o integralmente rivista, previa
stabilizzazione dei magistrati in servizio alla stregua della legge 217 del 1974 sui vice pretori onorari».

Tag:, , ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.