Conseguenze negative delle innovazioni renziane

Province: i disastri della legge Delrio, gli enti al collasso economico e finanziario

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, il Blog di Paolo Padoin, Politica

ROMA – «La Legge Delrio ha rappresentato un autentico crimine ai danni dei territori. Le Province sono tutte
al collasso economico e finanziario tra poco non riusciranno più a garantire neanche gli stipendi ai dipendenti, i servizi sono già inesistenti da tempo con strade crollate e scuole che danno preoccupanti segnali di quiescenza». Lo dichiara in una nota il Senatore di Fratelli d’Italia, Antonio Iannone, osservando che «dopo il crollo di un viadotto a Lecco e la tragedia di Rigopiano bisognava subito intervenire prendendo atto che la finta abolizione delle Province, voluta dalla propaganda renziana del PD, portava dritto al disastro».
«Si attende, invece – prosegue Iannone -, che si verifichino nuove sciagure che non tarderanno ad arrivare se non si
individuano risorse immediatamente utilizzabili per mettere in sicurezza strade e scuole. Ogni giorno vengono lanciati allarmi dagli Amministratori locali, anche quelli del PD riconoscono oggi che è stato un grave errore la Delrio, che vedono migliaia di chilometri di strade provinciali abbandonati al proprio destino ed edifici scolastici che da anni non ricevono neanche un intervento di manutenzione ordinaria».
Fratelli d”Italia, ricorda, «ha presentato un disegno di legge sulla base di uno studio della Società Geografica Italiana
per riformare realmente il sistema istituzionale Regione-Province con la creazione di Dipartimenti statali i cui
confini vengono ridisegnati su base identitaria. Nella scorsa Legislatura siamo stati gli unici a sostenere iniziative
concrete per i territori che hanno perso l’Ente che svolgeva la funzione di governo in area vasta, fondamentale soprattutto per i territori più periferici e i piccoli comuni. Abbiamo trovato un’aula grigia e sorda con forze politiche preoccupate unicamente di fare propaganda su ridicole ragioni di tagli alla spesa che non hanno portato a nessuna diminuzione del debito pubblico, anzi. Occorre una nuova coscienza del governo del territorio che, in attesa che si compia un percorso legislativo di superamento della Delrio, metta in campo un piano di risorse e di azioni per affrontare l’emergenza delle strade provinciali e dell’edilizia scolastica», conclude.

Tag:, ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: