Skip to main content
IL recupero del corpo del giovane coreano da parte dei sommozzatori dei Vigili del Fuoco

Pisa: badante salvata in Arno dai vigili del fuoco. Sarebbe stata aggredita

IL recupero del corpo del giovane coreano da parte dei sommozzatori dei Vigili del Fuoco
Un canotto di soccorso dei vigili del fuoco

PISA – E una badante georgiana di 56 anni, la donna salvata in Arno, a Pisa, la scorsa notte dai vigili del fuoco nella zona delle Piagge. Secondo quanto riferito da lei stessa ai soccorritori, sarebbe rimasta aggrappata per ore a un arbusto per evitare che la corrente la trascinasse via. L’episodio, sul quale indaga la polizia, non è stato del tutto chiarito e gli inquirenti starebbero ancora verificando il racconto della donna che ha detto di essere stata aggredita a scopo di rapina.

Il soccorso è scattato intorno alla mezzanotte, quando un passante ha udito i lamenti della donna e ha avvertito il 118 e i vigili del fuoco. La straniera è stata trovata sotto choc e il suo racconto è apparso confuso: ha detto di essere stata aggredita nel pomeriggio e di essere restata per ore aggrappata alla vegetazione lungo la sponda del fiume, tuttavia gli accertamenti clinici non hanno riscontrato una condizione di ipotermia che pure sarebbe stata compatibile con il suo racconto. Pochi riscontri anche in mano alla polizia circa la presunta aggressione subita: mancherebbero solo un paio di orecchini e il suo telefono cellulare che non si esclude possa averli persi per lo scivolamento in acqua.

aggressione, arno, badante, pisa, Vigili del Fuoco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741