Per garantire la sua sicurezza economica

Fiorentina: un fondo a favore della figlia di Davide Astori. La compagna del giocatore in visita alla squadra

di Gilda Giusti - - Cronaca, Sport

Davide Astori

FIRENZE – La Fiorentina comunica la costituzione di un trust, ossia un fondo, denominato Davide Astori ,trust a favore di Vittoria Astori, 2 anni, figlia del calciatore morto in una camera di albergo durante la trasferta di Udine. La costituzione del trust ha lo scopo di contribuire alla sicurezza economica della piccola Vittoria. Il trust sarà supervisionato e gestito dalla famiglia Astori, insieme alla mamma Francesca, si legge in una nota del club viola. In una nota della società si legge: «Con questo gesto siamo sicuri di interpretare anche a nome della squadra e dei tifosi l’affetto ed il rispetto di tutti quelli che hanno voluto bene a Davide».

La notizia è stata diffusa in occasione della visita, a  sorpresa e graditissima, della compagna di Davide Astori, Francesca Fioretti, oggi al Centro sportivo, dove la Fiorentina ha svolto l’allenamento di rifinitura in vista della partita di domani con il Cagliari, ultima stagionale allo stadio Franchi. Una partita che sarà più che mai nel segno e nel ricordo di Astori, il capitano viola scomparso improvvisamente lo scorso 4 marzo, che ha lungamente militato anche nel club sardo. Francesca ha voluto salutare tutti i compagni di squadra di
Davide, l’allenatore e i dirigenti. «E’ una visita che ci ha fatto molto piacere, è stata molto toccante – ha dichiarato Stefano Pioli – Molti di noi non avevano più visto Francesca dai giorni della tragedia, e anche per questo motivo abbiamo apprezzato molto i suoi saluti. Il tecnico viola ha anche commentato la decisione della Fiorentina di istituire un fondo per la figlia di Astori, la piccola Vittoria di 2 anni: «E’ un gesto sicuramente nobile, che rende onore ai nostri proprietari, non avevo alcun dubbio».

Tag:, ,

Gilda Giusti

Gilda Giusti

Redazione Firenze Post

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.