Grandi parate di Nava

Mondiali 2018: Serbia batte Costarica 1-0. Punizione del romanista Kolarov

di Paulo Soares - - Cronaca, Sport

SAMARA – Gara sempre in controllo della Serbia, grazie soprattutto alla buona prestazione del laziale Milinkovic-Savic. Unica pecca la mancanza di concretezza sotto porta, tante le occasioni fallite in particolare da Mitrovic e Kostic. Costa Rica, che quattro anni fa in Brasile battè l’Italia di Prandelli, è rimasta in partita quasi esclusivamente grazie alle parate di Navas. Centroamericani poco efficaci in avanti e quasi mai pericolosi dalle parti di Stojkovic. Dominio dei serbi nel primo tempo, protagonista Milinkovic Savic, che al 27’ ha una grande occasione, ma calcia debolmente tutto solo davanti a Navas.  Lo stesso Milinkovic si produce poi in una splendida rovesciata volante bloccata da Navas.

Nel secondo tempo la Serbia prova a premere sull’acceleratore, sfiorando subito il vantaggio con Mitrovic fermato in uscita ancora dall’ottimo Navas. Il vantaggio serbo arriva al 56’, firmato dal romanista Kolarov con uno splendido calcio di punizione mancino da oltre venti metri su cui questa volta il portiere costaricano non può nulla.

Finale nervoso, con rissa sfiorata fra serbi e panchina costaricana, ma il risultato non cambia.

TABELLINO

Costarica (5-4-1): Acosta, Gamboa, Acosta, G. Gonzalez, Duarte, Calvo, Venegas (15′ st Bolanos), Guzman (28′ st Colindres), Borges, Ruiz, Urena (21′ st Campbell).  All.: O. Ramirez.

Serbia (4-2-3-1): Stojkovic, Ivanovic, Milenkovic, Tosic, Kolarov, Milivojevic, Matic, Ljajic (25′ st Kostic), Milinkovic-Savic, Tadic (38′ st Rukavina), Mitrovic (45′ st Prijovic). All.: Krstajic.
Arbitro: Diedhiou (Senegal).
Rete: nel st 11′ Kolarov.
Angoli: 4-3 per il Costarica.
Recupero: 2′ e 6′.
Ammoniti: Calvo, Guzman, Ivanovic per gioco falloso

Tag:, ,

Paulo Soares

Paulo Soares

redazione@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.