Firenze, Pitti Filati: a Ied in mostra tessuti Messico per Dandy 2.0

Visitatori a Pitti Filati
Visitatori a Pitti Filati
Visitatori a Pitti Filati

FIRENZE – Ecco un altro grande appuntamento di Pitti: quello dedicato ai filati. Che arrivano anche dall’estero: i tessuti tradizionali messicani reinterpretati in chiave contemporanea sono infatti tra i protagonisti in occasione di Pitti Filati, al via da mercoledì 27 giugno a Firenze. Nella sede fiorentina di Ied va in scena l’installazione «Dandy Couture», con gli abiti realizzati dagli studenti internazionali della scuola e dell’Università An huac México Norte rileggendo i filati tipici della regione di Oaxaca (in mostra fino al 15 luglio). I look richiamano il XIX secolo nello stile, il Messico nelle trame e nei colori e la contemporaneità nel gusto. L’idea nasce per celebrare Città del Messico come World design capital 2018.

«Un progetto – commenta Giovanni Ottonello, Ied art director – che vuole mescolare mondi diversi: il tessuto messicano Oaxaca
che nasce da sapienti mani, per trovare una identità dei villaggi in cui viene prodotto, lo sguardo di giovani designer e un tema che vede la sua nascita nel 1820». Ogni partecipante ha composto un mood in grado di spiegare la sua idea di Dandy Couture e una collezione composta da diversi outfit. Alla fine del percorso una commissione di docenti ha selezionato i due studenti italiani più meritevoli per volare in Messico per partecipare all’inaugurazione della mostra e per visitare il distretto tessile. Adesso tocca a uno studente messicano fare tappa in Italia per visitare Pitti Filati e l’esposizione del progetto.

Ied, Messico, pitti filati


Gilda Giusti

Redazione Firenze Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080