Botta e risposta vivace fra i due

Migranti: scontro fra Spataro e Salvini. Respingere chi arriva è reato; replica, non si può ospitare tutta l’Africa

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, Politica

TORINO – La procura di Torino scende in campo contro le direttive del governo in materia d’immigrazione. Il procuratore capo di Torino, Armando Spataro ha predisposto alcune direttive per la sua procura per rendere più efficace il contrasto dei reati «motivati dall’odio razziale e dalla discriminazione etnico-religiosa».  Spataro nel presentare il suo piano alla stampa di fatto anche dell’emergenza immigrazione e senza mai citare il Viminale ha parlato tra le righe anche della politica dei rispingimenti che il ministro Salvini ha messo sul campo nelle ultime settimane chiudendo i porti alle navi delle Ong che trasportano i migranti salvati nel Mediterraneo: «Non si può respingere in mare gli immigrati e non vagliare la loro richiesta di status di rifugiato politico. Se per assurdo un barcone di immigrati attraccasse ai Murazzi sul Po, nessuno potrebbe vietare alle persone a bordo di scendere. Se accadesse, tale comportamento sarebbe oggetto di una nostra indagine. L’immigrazione è una questione che riguarda tutto il mondo. Esiste il divieto di respingere un rifugiato verso luoghi in cui la sua vita possa risultare minacciata. Non si può respingere in mare gli immigrati e non vagliare la loro richiesta di status di rifugiato politico».

Immediata la reazione di Salvini:  «Bloccare i porti ai trafficanti non è un diritto ma un dovere, chi la pensa diversamente (leggi i pm di Torino) si presenti alle elezioni e chieda cosa ne pensano gli italiani. Forse il procuratore capo di Torino pensa che l’intera Africa possa essere ospitata in Italia? Idea bizzarra».

E dal web piovono insulti sul procuratore: C’è chi scrive Spataro crepa e chi si rivolge al ministro della giustizia per affermare che va rimosso.  Altri commenti: «Mandatelo a casa sto …», scrive un utente su twitter, mentre un altro definisce il magistrato «un altro … alla ricerca di notorietà».

 

Tag:, ,

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: