Skip to main content

Melfi, Fca: esce di scena la Punto, ne sono stati costruiti 9 milioni di esemplari

MELFI – Nello stabilimento Fca di Melfi i robot della catena di montaggio si sono fermati. Nessuna nuova Punto uscirà più da lì, dopo 25 anni ininterrotti di produzione. Era il 1993 quando l’utilitaria che era più di una punto e destinata alla classe media venne lanciata sul mercato italiano. C’era ancora Gianni Agnelli e c’era Paolo Cantarella amministratore delegato. Se ne sono costruiti 9 milioni di esemplari. L’ultima prodotta è stata di colore bianco, come testimonia la foto postata sul sito facebook dell’azienda.

Si mette così la parola fine alla storia di una delle auto più popolari e amate dagli italiani. Ed è già nostalgia tra i quasi mille operai che in questi anni hanno prodotto il modello nato dalla creatività di Giorgetto Giugiaro, consapevoli che è ormai arrivato il momento di lasciarsi alle spalle un passato fatto di sacrifici e di grande impegno, ma anche di ricordi e grosse soddisfazioni.

Era il 1993 quando la Fiat Punto raccoglieva la pesante eredità lasciata dalla Uno e si affacciava sul mercato. Capace di catturare da subito l’interesse degli automobilisti, la Punto conobbe da subito un buon successo, aggiudicandosi nel 1995 il premio Auto dell’Anno fino a riuscire a superare, nel 1997, le vendite continentali di modelli sacri, come anche la Volkswagen Golf. Nel 1999 il primo restyling, nato nel centro stile Fiat, consacrato dalle quattro stelle EuroNcap, infine la terza serie, presentata al pubblico alla fine del 2005 e commercializzata con l’appellativo di Grande Punto che andò ad affiancare il modello già presente nella gamma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Firenze Post è una testata on line edita da C.A.T. - Confesercenti Toscana S.R.L.
Registro Operatori della Comunicazione n° 39741