Prato: cinese con bambimo sfreccia su ciclomotorino senza targa e assicurazione. Multa e sequestro

PRATO – Mezzo sotto sequestro e multe per circa settemila euro sono state elevate ad una donna di nazionalità cinese che, insieme al figlio di otto anni, nella zona del Macrolotto Zero a Prato, viaggiava, come spiegato dalla polizia municipale, su uno strano veicolo con le sembianze di un monopattino biposto ma che in realtà è risultato essere un ciclomotore a tutti gli effetti, privo di targa e assicurazione. I due, entrambi senza casco, procedevano lungo via dei Gobbi, a velocità molto sostenuta. A proposito di quanto accaduto, la polizia municipale evidenzia che questa tipologia di veicoli, abbastanza diffusi nella comunità cinese con la convinzione che si possano guidare impunemente, sono da considerarsi ciclomotori a tutti gli effetti e, quindi, devono rispettare tutte le prescrizioni del codice della strada

cinese, donna, Monopattino, motore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080